Marquee Moon

album dei Television del 1977
Marquee Moon
album in studio
ArtistaTelevision
PubblicazioneFebbraio 1977
Durata45:49
Dischi1
Tracce8
GenereArt punk
New wave
American punk
EtichettaElektra
ProduttoreAndy Johns, Tom Verlaine
Television - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1979)

Marquee Moon è l'album di debutto della band statunitense punk/new wave dei Television, uscito nel 1977[1].

Il discoModifica

È il loro disco più famoso nel quale si distingue il leader Tom Verlaine che grazie al suo particolare stile ha rinnovato il suono della chitarra elettrica nel rock.[2]

È considerato uno degli album più acclamati ed innovativi nella storia del rock, uno dei capolavori della musica new wave[2] oltre ad essere anticipatore del genere post punk.

Dal disco sono stati estratti due singoli, Marquee Moon e Prove It.

RicezioneModifica

L'album è stato inserito al 128º posto nella classifica dei migliori 500 album di tutti i tempi, stilata dalla rivista statunitense Rolling Stone[3]; è incluso nella lista dei 100 migliori dischi punk del magazine inglese Q (Maggio 2002, p. 143); è al 2º posto nella lista dei migliori album di debutto (dopo The Velvet Underground & Nico) compilata dalla rivista inglese Uncut (Novembre 2001, p. 134).

La canzone che dà titolo all'album è stata inserita al 51º posto nella lista dei migliori 100 pezzi chitarristici della rivista Q.

TracceModifica

Lato AModifica

  1. See No Evil – 4:03
  2. Venus – 3:51
  3. Friction – 4:44
  4. Marquee Moon – 9:58 [10:40 nella versione restaurata del 2003]

Lato BModifica

  1. Elevation – 5:07
  2. Guiding Light – 5:35 (Lloyd, Verlaine)
  3. Prove It – 5:02
  4. Torn Curtain – 6:56

MusicistiModifica

NoteModifica

  1. ^ Eddy Cilia e Federico Guglielmi, New wave: 100 album fondamentali, in Mucchio Extra, Stemax Coop, #30 autunno 2008.
  2. ^ a b Television - Marquee Moon :: Le pietre miliari di OndaRock
  3. ^ 500 Greatest Albums: Marquee Moon - Television | Rolling Stone, su rollingstone.com. URL consultato il 2 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 23 maggio 2012).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk