Martirio di Gerusalemme

patriarca di Gerusalemme
Martirio I
Patriarca di Gerusalemme
Intronizzazione478
Fine patriarcato13 aprile 486
PredecessoreAnastasio I
SuccessoreSallustio
 
Morte13 aprile 486

Martirio (... – 13 aprile 486) è stato il patriarca di Gerusalemme tra il 478 e il 486[1][2].

Era un asceta del monte di Nitria in Egitto.[2] Fu ordinato presbitero della Chiesa di Gerusalemme da Anastasio,[2] di cui divenne il successore nel 478.[2][1] Sotto il suo patriarcato, gli scismatici rientrarono nella sua comunità di fedeli grazie ai suoi sforzi.[2] Morì il 13 aprile 486.[2]

NoteModifica

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Apostolic succession, su en.jerusalem-patriarchate.info, Jerusalem Patriarchate official website. URL consultato il 27 luglio 2020.
Controllo di autoritàVIAF (EN59476070 · CERL cnp00285099 · GND (DE102398518