Masayoshi Manabe

allenatore di pallavolo, dirigente sportivo e pallavolista giapponese
Masayoshi Manabe
Nazionalità Giappone Giappone
Altezza 188 cm
Peso 87 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Dirigente sportivo - allenatore (ex Palleggiatore)
Ritirato 2005 - giocatore
Carriera
Giovanili
????-????non conosciuta Hakuro Junior High School
????-????non conosciuta Osaka University of Commerce HS
1981-1986non conosciuta Osaka University of Commerce
Squadre di club
1986-1999Nippon Steel
1999-2000Palermo
2000-2002Asahikasei Sparkids
2002-2004Panasonic Panthers
2004-2005Asahikasei Sparkids
Nazionale
1985-2003Giappone Giappone
Carriera da allenatore
1992-1999Nippon Steel Co-Allenatore
2005-2008Hisamitsu Springs
2008-2016Giappone Giappone
Palmarès
Transparent.png Campionato asiatico e oceaniano
Argento Corea del Sud 1989
Transparent.png Giochi olimpici femminili
Bronzo Londra 2012
Transparent.png Campionato mondiale femminile
Bronzo Giappone 2010
Transparent.png Campionato asiatico e oceaniano femminile
Bronzo Vietnam 2009
Argento Taipei Cinese 2011
Argento Thailandia 2013
Transparent.png World Grand Prix
Argento Tokyo 2014
Transparent.png Grand Champions Cup femminile
Bronzo Giappone 2013
Statistiche aggiornate al 24 marzo 2015

Masayoshi Manabe (真鍋 政義 Manabe Masayoshi?; Himeji, 21 agosto 1963) è un allenatore di pallavolo, dirigente sportivo ed ex pallavolista giapponese.

Giocava nel ruolo di palleggiatore.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

La carriera di Masayoshi Manabe inizia nei tornei scolastici giapponesi con la squadra dell'Osaka University of Commerce High School. Nel 1981 passa all'Osaka University of Commerce.

Nel 1986 fa il suo esordio nel campionato giapponese con la casacca del Nippon Steel, con cui vincerà cinque campionati giapponesi e tre tornei di Kurowashiki. Nel 1999 decide di trasferirsi in Italia per giocare nel Palermo, divenendo il primo giapponese della storia a giocare nella massima serie italiana (il secondo in assoluto dopo Katsuhiko Shimizu che però gioco solo in Serie A2).

Ritorna in Giappone nel 2000, ingaggiato dal Asahikasei Sparkids. Nella stagione 2002-03 passa ai Panasonic Panthers.

Dop due stagioni ritorna al Asahikasei Sparkids con cui chiuderà la carriera nel 2005.

AllenatoreModifica

Durante gli anni da professionista nel Nippon Steel inizia a fare il co-allenatore dal 1992 al 1998, vincendo due campionati giapponesi. Dopo il suo ritiro da giocatore diventa l'allenatore delle Hisamitsu Springs, che porterà al successo per una volta, dopo sei anni, nel campionato giapponese, per due volte nel torneo di Kurowashiki e per due volte nel classico V.League Top Match.

Nel 2008 viene chiamato dalla federazione giapponese per diventare l'allenatore della nazionale femminile che porterà ad una serie di ottimi piazzamenti che culminano nella medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra 2012.

Dal 2016 si dimette dall'incarico di commissario tecnico della nazionale femminile e diventa direttore generale della squadra della sua città natale, la Victorina Himeji.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

1988-89, 1989-90, 1990-91, 1996-97, 1997-98
1988, 1989, 1990

Nazionale (competizioni minori)Modifica

AllenatoreModifica

ClubModifica

1996-97, 1997-98
2006-07
2006, 2007
2006, 2007

Nazionale (competizioni minori)Modifica

Premi individualiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN260669165 · NDL (ENJA01230073 · WorldCat Identities (EN260669165