Massimiliano di Hohenzollern-Sigmaringen

è stato Principe di Hohenzollern-Sigmaringen dal 1681 al 1689
Massimiliano I di Hohenzollern-Sigmaringen
Maximilien I de Hohenzollern.jpg
Massimiliano di Hohenzollern-Sigmaringen in una stampa d'epoca
Principe di Hohenzollern-Sigmaringen
Stemma
In carica 30 gennaio 1681 –
13 agosto 1689
Predecessore Mainardo I
Successore Mainardo II
Nascita Monaco di Baviera, 20 gennaio 1636
Morte Sigmaringen, 13 agosto 1689
Dinastia Hohenzollern-Sigmaringen
Padre Mainardo I di Hohenzollern-Sigmaringen
Madre Anna Maria di Toerring-Seefeld
Coniuge Maria Clara di Berg
Figli Maria Maddalena Clara
Maria Teresa Cleofa
Mainardo
Francesco Alberto Osvaldo
Francesco Enrico
Antonio Sidonio
Giovanni Francesco Antonio
Massimiliano Froben Maria
Federica Cristina Maria
Religione Cattolicesimo

Massimiliano di Hohenzollern-Sigmaringen, detto anche Massimiliano I (Monaco di Baviera, 20 gennaio 1636Sigmaringen, 13 agosto 1689), è stato principe di Hohenzollern-Sigmaringen dal 1681 al 1689.

BiografiaModifica

InfanziaModifica

Era figlio del Principe Mainardo I di Hohenzollern-Sigmaringen e di Anna Maria di Toerring-Seefeld.

MatrimonioModifica

Massimiliano sposò Maria Clara di Berg (1635-1715), dalla quale ebbe dodici figli.

Principe di Hohenzollern-SigmaringenModifica

Dopo la morte di suo padre, per testamento, dovette lasciare la contea di Haigerloch a suo fratello minore, Francesco Antonio, ma contemporaneamente iniziò una campagna di ampliamento della città di Sigmaringen che rientrava nei suoi nuovi domini. Egli nello specifico progettò e costruì il Castello di Sigmaringen. Nel frattempo prestò servizio entro le file dell'esercito imperiale e combatté contro i Turchi e in Ungheria contro gli indipendentisti locali.

Inoltre, col suo matrimonio con Maria Clara di Berg, ottenne in eredità i possedimenti di famiglia della moglie la quale era subentrata al governo della contea di Berg dopo la morte del di lei fratello, Osvaldo III. Il patrimonio olandese che venne incamerato dai principi di Hohenzollern-Sigmaringen comprendeva le città di Boxmeer, Bergh, Diksmuide, Gendringen, Etten, Wisch, Pannerden e Millingen.

DiscendenzaModifica

Massimiliano e Maria Clara di Berg (1635-1715) ebbero i seguenti eredi:

  • Anna Maria (1666–1668)
  • Maria Maddalena Clara (1668–1725), monaca al monastero di Gnadenthal
  • Maria Teresa Cleofa (1669–1731), monaca al monastero di Buchau
  • Mainardo II (1673-1715), Principe di Hohenzollern-Sigmaringen
  • Francesco Alberto Osvaldo (1676–1748), canonico a Colonia
  • Francesco Enrico (1678–1731), canonico a Colonia e ad Augusta
  • Carlo Antonio (1679–1684)
  • Antonio Sidonio (1681–1719), sposò nel 1712 la baronessa Maria Josepha von Verdenberg und Namiest
  • Giovanni Francesco Antonio (1683–1733), sposò in prime nozze nel 1712 Maria Barbara Everhardt von Lichtenhaag e poi si risposò con Maria Antonia von und zu Fraunberg
  • Massimiliano Froben Maria (1685–1734), monaco
  • Carlo (1687–1689)
  • Federica Cristina Maria (1688–1745), sposò nel 1718 il conte Sebastian von Montfort-Tettnang

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
8. Carlo II di Hohenzollern-Sigmaringen 16. Carlo I di Hohenzollern  
 
17. Anna di Baden-Durlach  
4. Giovanni di Hohenzollern-Sigmaringen  
9. Eufrosina di Oettingen-Wallerstein 18. Federico V di Oettingen-Wallerstein  
 
19. Eufrosina di Oettingen-Flochberg  
2. Mainardo I di Hohenzollern-Sigmaringen  
10. Eitel Federico I di Hohenzollern-Hechingen 20. Carlo I di Hohenzollern (= 8)  
 
21. Anna di Baden-Durlach (= 9)  
5. Giovanna di Hohenzollern-Hechingen  
11. Sibilla di Zimmern 22. Froben Cristoforo di Zimmern  
 
23. Cunegonda di Eberstein  
1. Massimiliano di Hohenzollern-Sigmaringen  
12. Eustachio di Törring-Seefeld 24. Giovanni Giorgio VI di Törring-Seefeld  
 
25. Elena dell'Albm  
6. Ferdinando di Törring-Seefeld  
13. Caterina di Bemelberg-Hohenburg 26. Corrado X di Bemelberg-Hohenburg  
 
27. Caterina di Helfenstein  
3. Anna Maria di Törring-Seefeld  
14. Volfango Giacomo di Schwarzenberg-Hohenlandsberg 28. Ottone Enrico di Schwarzenberg  
 
29. Elisabetta di Buchberg  
7. Renata di Schwarzenberg-Hohenlandsberg  
15. Anna Sibilla Fuger 30. Markus Fugger  
 
31. Sibilla di Eberstein  
 

BibliografiaModifica

  • Günter Schmitt: Sigmaringen. In: Ders.: Castle leader Swabian Alb. Volume 3: Danube valley. Walk and discover between Sigmaringen and Tuttlingen. P. 41-62. Biberacher publishing house printering. Beaver oh 1990. ISBN 3-924489-50-5

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN220539579 · CERL cnp01416529 · GND (DE1017716978
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie