Apri il menu principale

Massimo Bucciantini

storico italiano

Massimo Bucciantini (1952) è uno storico italiano.

BiografiaModifica

Docente all'Università di Siena, collabora col Museo Galileo, di cui dirige la rivista "Galilaeana", e scrive sul supplemento domenicale del "Sole 24 ore. Ha curato diversi volumi della Bibliografia italiana di storia della scienza (Firenze, Olschki, 1985-); il Carteggio di Benedetto Castelli (Firenze, Olschki, 1988); con Maurizio Torrini i volumi Geometria e atomismo nella scuola galileiana (Firenze, Olschki, 1992) e La diffusione del copernicanesimo in Italia, 1543-1610 (Firenze, Olschki, 1997); con Michele Camerota l'antologia Scienza e religione scritti copernicani di Galileo Galilei (Roma, Donzelli, 2009).

OpereModifica

  • Contro Galileo. Alle origini dell'Affaire, Collana Biblioteca di Nuncius, Firenze, Olschki, 1995, ISBN 978-88-222-4328-7.
  • Galileo e Keplero. Filosofia, cosmologia e teologia nell'Età della Controriforma, Collana Biblioteca di cultura storica, Torino, Einaudi, 2003, ISBN 978-88-06-16596-3. - (trad. francese Paris, Les Belles Lettres, 2008)
  • Galileo e la cultura italiana del Novecento: Timpanaro, Banfi, Geymonat, Firenze, Olschki, 2006.
  • Italo Calvino e la scienza: gli alfabeti del mondo, Collana Saggi.Arti e lettere, Roma, Donzelli, 2007, ISBN 978-88-6036-163-9.
  • Esperimento Auschwitz, Collana Lezioni Primo Levi, Torino, Einaudi, 2011, ISBN 978-88-06-20734-2.
  • M. Bucciantini-Michele Camerota-Franco Giudice, Il telescopio di Galileo. Una storia europea, Collana Piccola Biblioteca.Nuova serie, Torino, Einaudi, 2012, ISBN 978-88-06-20113-5.
  • Campo dei fiori. Storia di un monumento maledetto, Collana Saggi, Torino, Einaudi, 2015, ISBN 978-88-06-21780-8. - Premio Viareggio[1]
  • Un Galileo a Milano, Collana Saggi, Torino, Einaudi, 2017, ISBN 978-88-06-23039-5.

NoteModifica

  1. ^ Vincitori edizione 2015, su premioletterarioviareggiorepaci.it. URL consultato il 3 novembre 2019.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN91693383 · ISNI (EN0000 0001 1577 8489 · LCCN (ENnr90004662 · GND (DE1036843645 · BNF (FRcb12059522b (data) · NLA (EN35179741 · BAV ADV10253071 · WorldCat Identities (ENnr90-004662