Apri il menu principale

Matteo Brida, citato anche come Matteo Drida (Verona, 16991744), è stato un pittore italiano della Repubblica di Venezia, attivo principalmente nella sua nativa Verona.

Fece il suo apprendistato sotto padre Simbenati a Verona, che aveva formato anche Giovanni Battista Caregari Targa.[1] Tra gli allievi o coloro che furono influenzati da Brida vi sono Felice Boscaratti[2] e Francesco Lorenzi.[3] Il restauratore di dipinti Luca Brida si pensa fosse suo figlio.[4]

Per la chiesa di San Girolamo degli Scalzi a Vicenza dipinse due grandi tele con i profeti Elia ed Eliseo.

NoteModifica

  1. ^ Le vite de' pittori, de gli scultori, et architetti Veronesi, di Bartolomeo Dal Pozzo, p. 35.
  2. ^ Le vite dei pittori, scultori e architetti veronesi, di Diego Zannandreis, p. 414.
  3. ^ Zannandreis, p. 428.
  4. ^ Zannandreis, p. 487.

BibliografiaModifica

  • Bartolomeo dal Pozzo, Le vite de'pittori degli scultori et architetti veronesi, Verona, Editore Forni, 1718, ISBN non esistente.

Voci correlateModifica