Apri il menu principale

Maurizio Pipino (Cuneo, 1739Simi, 1788) è stato un medico e scrittore italiano principalmente conosciuto per la scrittura della Gramatica Piemontese.

Tra i più importanti contributori alla formalizzazione della lingua piemontese, fu coinvolto nel progetto del regno sabaudo di incrementarne l'uso allo scopo di valorizzare l'identità nazionale piemontese. Le sue opere linguistiche sono considerate didascaliche, pensate in origine per la principessa Maria Clotilde, futura sovrana del Regno di Sardegna, che voleva imparare il dialetto.[1]

NoteModifica

  1. ^ Maurizio Pipino, in Dizionario biografico degli italiani, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN54501598 · ISNI (EN0000 0000 0223 1161 · WorldCat Identities (EN54501598