Apri il menu principale

In araldica il mazzapicchio, strumento utilizzato per battere il suolo, compare molto raramente. Ha la forma di un fuso allungato, con due anelli posti al quarto della lunghezza, uno in alto a destra, l'altro in basso a sinistra.

Utilizzo come armaModifica

Il mazzapicchio è un'arma da botta creata nel medioevo. Si compone di una testa di varie fogge, la quale, era utilizzata per colpire l'avversario creandogli contusioni o fratture; una penna o becco utilizzato per agganciare il nemico e tirarlo verso di sé impedendone la fuga; una asta appuntita e resistente più o meno lunga per trapassare o finire il mal capitato, il tutto montato su un'asta che variava da 50 cm fino a 2 m.

Altri progettiModifica

  Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica