Melancro

tiranno di Lesbo
Melancro
Tiranno di Mitilene
In carica ...-612 a.C.
Successore Mirsilo di Mitilene

Melancro (in greco antico: Μέλαγχρος, Mélanchros; ... – Mitilene, 612 a.C.) è stato un politico greco antico, il primo tiranno di Mitilene, città dell'isola di Lesbo, di cui abbiamo notizia, ed esponente della famiglia dei Cleanattidi.[1]. Di lui si sa che in vita il poeta Alceo e la sua famiglia gli furono ostili, tanto che, nel 612 a.C., due fratelli del poeta insieme al sapiente Pittarco di Mitilene congiurarono contro di lui e lo uccisero. Sempre Alceo però, dopo la morte del tiranno, ne pianse la scomparsa, ritenendolo addirittura degno di onori e biasimando la democrazia.[2]

(GRC)

«Μέλαγχρος, αἴδως ἄξιος εἲς πολι»

(IT)

«Melancro, degno degli onori del suo paese»

(Alceo, fr. 47, reperibile in Greek lyric poetry, vol.I)

NoteModifica

  1. ^ L. Canfora, p. 98, nota 2: «È opinione prevalente che Mirsilo e Melancro siano esponenti della famiglia dei Cleanattidi [...]».
  2. ^ Goffredo Coppola, Su Alceo di Mitilene, in Aegyptus, vol. 4, n. 4, 1923, pp. 283–295. URL consultato il 6 settembre 2021.