Apri il menu principale
Pianura di Messara, dopo Festo
Panagia Kaliviani

La Pianura di Mesara o Messara è una pianura illuviale situata nella Creta meridionale, dominata dall'alto, verso est, dalle rovine della città minoica di Festo.[1]

Cenni storiciModifica

La fertile pianura di Messara si è ritrovata popolata molto presto testimoniando la prosperità di molte città cretesi, tra le quali Aghia Triada, Gortina, Kommos e la già citata Festo. Essa si estende per circa 50–59 km, con una larghezza di circa 7 km, tra le montagne bianche e i monti Asteroussia, e tra il Mar Libico a ovest e il Monte Ida a est.

Fin dal 1500 a.C. la pianura è cresciuta di 6 km a causa del trasporto dei sedimenti illuviali. Si è scoperto che le argille della Messara sono state la materia prima per fabbricare significative quantità di ceramica minoica cretese, i tipi di suolo e roccia ai margini del Messara, particolarmente le colline pedemontane delle montagne Asterousia a sud e della zona collinare, a nord all'interno delle montagne Psiloritis.[2]

Ai nostri giorni, la pianura di Messara è chiamata popolarmente il "frutteto di Creta", per gli impianti realizzati da numerosi esercenti agricoli, approfittando del suo fertile suolo.

NoteModifica

  1. ^ (EN) C.Michael Hogan, Note sul campo a Festo, The Modern Antiquarian (2007)
  2. ^ Joseph W. Shaw, Una Ceramica del TM IA a Kiln nel centro-sud di Creta: funzione e produzione della ceramica, 2001, ASCSA, 172 pages ISBN 0876615302

BibliografiaModifica

  • (EN) Livingstone Vance Watrous, Pianura di Festo: cicli di complessità sociale nella regione Mesara di Creta, Istituto Cotsen di Archeologia a UCLA (2006), ISBN 1-931745-14-5.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Coordinate: 35°02′14″N 24°50′46″E / 35.037222°N 24.846111°E35.037222; 24.846111

Controllo di autoritàBNF (FRcb119588946 (data)
  Portale Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Grecia