Apri il menu principale

Metamorfosi (zoologia)

trasformazioni di forma e di struttura che subiscono molti animali al termine del loro sviluppo embrionale

La metamorfosi indica tutte le trasformazioni di forma e di struttura che subiscono molti animali al termine del loro sviluppo embrionale, attraverso i quali raggiungono il loro stadio adulto, in contrapposizione a quegli animali che escono dall'uovo con struttura fisica già quasi definita.

Indice

Metamorfosi negli insettiModifica

 
Malacosoma neustria

Tutti gli insetti modificano il loro esoscheletro nelle fasi di sviluppo da uovo ad adulto. Nei più primitivi il cambiamento è graduale e la metamorfosi è detta "incompleta", mentre nei più moderni il cambiamento è spesso radicale e la metamorfosi è detta "completa".

Metamorfosi incompletaModifica

L'individuo nello stadio giovanile è detto neanide; è molto simile all'adulto, ma è privo di ali e organi riproduttivi. Le ali si sviluppano gradualmente con una serie di mute durante lo stadio di ninfa e sono contenute in apposite strutture lungo i lati del corpo. Durante la muta finale avviene la completa apertura delle ali. In insetti acquatici le ninfe possono non essere simili agli adulti.

Metamorfosi completaModifica

L'individuo allo stato giovanile

Metamorfosi nella ranaModifica

 
Stadi nella metamorfosi di una rana.

Dopo 7/8 giorni dalla deposizione delle uova, esse si schiudono ed escono i girini. Il girino è privo di zampe, ma possiede una lunga coda espansa in un'ampia pinna trasparente, branchie esterne ramificate e a ciuffetto, che lo rendono adatto alla vita acquatica. Durante il passaggio che lo avvicinerà allo stadio adulto, le branchie da esterne diventano interne e lasciano il posto ai polmoni, la coda si riduce fino a scomparire. Nel frattempo compaiono gli arti, prima quelli posteriori e poi quelli anteriori.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàGND (DE4038931-5
  Portale Animali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animali