Apri il menu principale

BiografiaModifica

Mike Howe ha iniziato la sua carriera come cantante nella band Hellion, rinominata poi Snair una volta trasferiti a Los Angeles [1], prima di entrare a far parte dei più conosciuti Heretic con i quali pubblica l'album Breaking Point nel 1988. Viene notato dai Metal Church in quel momento alla ricerca di un cantante e, una volta entrato nella band, registra l'album Blessing In Disguise. Prenderà parte anche ai successivi album The Human Factor e Hanging In The Balance per poi lasciare la band e abbandonare il mondo della musica. Nel 1998 Kurdt Vanderhoof, chitarrista dei Metal Church, confermerà il definitivo ritiro di Howe dal mondo della musica [2]. Ma nel 2015 a sorpresa Howe ritorna nei Metal Church [3] per registrare l'album XI e partecipare al relativo tour. Sarà lo stesso cantante a dichiarare in un'intervista che si era allontanato dalla musica perché quel mondo non lo soddisfaceva più e per dedicarsi alla famiglia [4][5]. I buoni rapporti con Vanderhoof hanno però fatto si che si tornasse a collaborare insieme.

Discografia con gli HereticModifica

Discografia con i Metal ChurchModifica

Altre collaborazioniModifica

Mike Howe ha partecipato come guest nell'album Guaranteed Forever degli Hall Aflame nel 1991 e nell'EP Illusions dei Megora nel 1997 [6][7].

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN2246156497265717740006 · ISNI (EN0000 0004 6741 3600 · WorldCat Identities (EN2246156497265717740006