Apri il menu principale

Millesimo (vino)

annata in cui è stata effettuata la vendemmia per un determinato vino
Millesimo

Con il termine "millesimo" si indica l'annata (ovvero l'anno) in cui è stata effettuata la vendemmia.

La legge e, nel caso dei vini DOP e IGP, i disciplinari prescrivono la percentuale minima di vino di una determinata annata per poter riportare in etichetta il millesimo corrispondente. Pertanto, non è detto che se si legge su un'etichetta il millesimo, ad esempio, 2003, tutto il vino sia stato vinificato con uve vendemmiate nel 2003. Solitamente, il minimo previsto per l'indicazione dell'annata è dell'85%.

Un vino che riporta in etichetta il millesimo è detto "millesimato".

Spesso, un produttore decide di "millesimare" quando si rende conto che l'annata ha conseguito un risultato ottimo, se non eccellente. Tipico esempio è il caso degli spumanti, ma vale per i "grandi vini" in generale. Se l'annata non è stata al di sopra di un certo (alto) livello, si può usare il vino corrispondente nelle varie miscele (miscele di vini diversi) oppure "declassarlo" (cioè per fare prodotti meno prestigiosi o retrocederlo nella classificazione).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica