Museo delle borse Hendrikye

Museo delle borse Hendrikye
Tassenmuseum 002.JPG
Facciata del museo
Ubicazione
StatoPaesi Bassi Paesi Bassi
LocalitàAmsterdam
IndirizzoHerengracht 573
Coordinate52°21′54.72″N 4°53′48.84″E / 52.3652°N 4.8969°E52.3652; 4.8969
Caratteristiche
TipoModa
Istituzione1996
Sito web

Il museo delle borse Hendrikye (Tassen Museum Hendrikje o Museum of Bags and Purses) era un museo privato dedicato alla storia della borsa per signora nella cultura occidentale. Ha sede in un imponente edificio storico sull'Herengracht, ad Amsterdam.

Una vetrina del museo

Era creato in seguito alla donazione della collezione personale di Hendrikje Ivo.

Completamente rinnovata nel 2007, il museo era suddiviso per epoche storiche, dal tardo Medioevo fino al giorno d'oggi. La collezione mostra borse di innumerevoli forme, funzioni, materiali e decorazioni: era formata di più di 4.000 borse, borse a tracolla, sacche, valigie e accessori.

Tra i modelli degli stilisti[1] contemporanei sono presenti quelli di Schiaparelli, Pierre Cardin, Paco Rabanne, Yves Saint-Laurent, Gucci, Hermès, Dolce & Gabbana, Donna Karan e Judith Leiber ed in particolare la borsa da sera Gianni Versace, indossata da Madonna[2] la sera della prima del film Evita.

Oltre alla collezione storica permanente, lo spazio espositivo prevedeva anche un'area dedicata alle esposizioni temporanee di giovani stilisti olandesi e di altre nazionalità.

A causa della Pandemia di COVID-19, il museo ha dovuto chiudere i battenti nell'aprile 2020.[3]

NoteModifica

  1. ^ Sito Guida Olanda, su guidaolanda.it. URL consultato il 25 novembre 2013 (archiviato dall'url originale il 5 novembre 2011).
  2. ^ La Repubblica: Gallerie fotografiche
  3. ^ (NL) Cécile Narinx e Mark Moorman, Het eerste slachtoffer in de culturele sector is een feit: het Tassenmuseum in Amsterdam sluit de deuren, su de Volkskrant, 30 aprile 2020. URL consultato il 17 giugno 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN154582869 · GND (DE6037730-6 · WorldCat Identities (ENviaf-154582869