Apri il menu principale
Musica underground
Origini stilistiche Beat
Origini culturali anni sessanta
Strumenti tipici Voce
Chitarra
Basso
batteria
Moog
Organo Hammond
Popolarità Sviluppatasi negli anni sessanta
Generi correlati
Beat
Categorie correlate

Gruppi musicali musica underground · Musicisti musica underground · Album musica underground · EP musica underground · Singoli musica underground · Album video musica underground

La musica underground è il prodotto creativo finale di una ricerca sonora fuori dai parametri commerciali tradizionali.

Storia del termineModifica

Il termine inglese underground (sottosuolo) appare agli inizi degli anni cinquanta negli USA ed è collegata alla nascita e allo sviluppo della Beat Generation (di cui un esempio è I sotterranei di Jack Kerouac, scritto nel 1952 e pubblicato nel 1958). Il termine è inteso come via esistenziale e culturale che superi gli schemi della società contemporanea.

L'uso si evolve ed estende negli anni sessanta: inizialmente nei paesi anglosassoni, in seguito in quelli dell'Europa continentale. Dagli inizi degli anni settanta viene menzionato in Italia per individuare degli stili di vita e dei modelli creativi non facilmente riconducibili alle norme della cultura di massa.

In musicaModifica

In ambito musicale l'underground dovrebbe individuare una proposta con uno spirito creativo estremo, non affiancata alle major, oltreché allo stesso concetto di musica indipendente.

BibliografiaModifica

  • Rizzi, Cesare. Progressive & Underground '67 - '76. Firenze: Giunti Editore (2003), ISBN 88-09-03230-6.
  • Bruno Casini, Ribelli nello spazio - Culture Underground Anni Settanta, ZONA, 2013, ISBN 978-88-6438-335-4

Voci correlateModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica