NGC 1277

galassia peculiare
NGC 1277
Galassia peculiare
NGC 1277 viewed by Hubble.jpg
NGC 1277 (Telescopio spaziale Hubble)
Scoperta
ScopritoreLawrence Parsons
Data1875
Dati osservativi
CostellazionePerseo
Ascensione retta03h 19m 51,5s
Declinazione+41° 34′ 25″
Distanza220 milioni a.l.
(68 milioni pc)
Magnitudine apparente (V)14.7
Caratteristiche fisiche
TipoGalassia peculiare
Altre designazioni
PGC 012434, LGG 088, CGCG 540-104, MCG +07-07-064, ZWG 540.104
Mappa di localizzazione
NGC 1277
Perseus IAU.svg
Categoria di galassie peculiari

Coordinate: Carta celeste 03h 19m 51.5s, +41° 34′ 25″

NGC 1277 è una galassia lenticolare che si trova prospetticamente nella costellazione di Perseo all'incirca a 220 milioni di anni luce dalla Via Lattea. Fa parte dell'Ammasso di Perseo (o Abell 426). È principalmente conosciuta per la possibile presenza di un buco nero supermassiccio al suo interno.

Immagine del Telescopio spaziale Hubble. NGC 1277 è al centro e subito alla sua sinistra un'altra galassia ellittica, NGC 1278.

OsservazioniModifica

La galassia NGC 1277 fu osservata per la prima volta in Irlanda da Lawrence Parsons il 4 dicembre 1875. Il giorno 28 novembre 2012, alcuni astronomi, insieme al Germany's Max Planck Institute for Astronomy usando il telescopio Hobby-Eberly dell'osservatorio McDonald hanno riportato la scoperta di un buco nero supermassiccio al centro della galassia. Il buco nero è 17 miliardi di volte più massiccio del Sole e possiede il 14% della massa totale della galassia. Per fare un confronto, la maggior parte dei buchi neri massicci non supera lo 0,1% in questo confronto. Anche la grandezza è degna di nota, se si considera il fatto che il suo raggio è ben 11 volte l'orbita di Nettuno. La scoperta di questo buco nero gigante spinge gli astronomi a riformulare le teorie sull'evoluzione delle galassie, dato che, con i modelli precedenti, non erano considerati buchi neri di certe grandezze.[1][2][3]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari