Naborre Campanini

Naborre Campanini (18501925) è stato un letterato e scrittore italiano.

BiografiaModifica

Studioso, letterato, insegnante e poeta, grande cultore di storia canossiana, a lui è intitolato il piccolo museo sulla sommità della rupe dove sorgono i resti del castello di Canossa.

Visse per molti anni presso la casa dei conti Palazzi Trivelli, e scrisse tra gli altri una biografia della Contessa Leocadia Palazzi Trivelli, mecenate e amica di artisti dell'epoca quali Giuseppe Verdi, Giovanni Pascoli e Giosue Carducci che frequentava spesso insieme al Campanini.

Campanini rappresentò per molti anni, il cuore della cultura reggiana promuovendo l'arte e la cultura in ogni sua forma.

A lui si devono numerosi scritti sulla storia di Canossa oltre a numerose poesie e saggi

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN17602590 · ISNI (EN0000 0000 6119 5834 · LCCN (ENn87827859 · GND (DE101948921 · BAV (EN495/160507 · CERL cnp00245870 · WorldCat Identities (ENlccn-n87827859
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie