Namiseom

Namiseom
Nami Island.JPG
Geografia fisica
LocalizzazioneFiume Han
Coordinate37°47′29.54″N 127°31′31.57″E / 37.791539°N 127.525436°E37.791539; 127.525436
Geografia politica
StatoCorea del Sud Corea del Sud
Cartografia
Mappa di localizzazione: Corea del Sud
Namiseom
Namiseom
voci di isole della Corea del Sud presenti su Wikipedia

Namiseom è una piccola isola a forma di mezzaluna che si trova a Chuncheon in Corea del Sud. Si è formata dall'inondazione dovuta all'innalzamento delle acque del fiume Han a nord, risultato della costruzione della diga Cheongpyeong (청평댐) nel 1944. Il nome proviene dal generale Nami (남이장군),[1] che morì a 28 anni dopo essere stato accusato falsamente di tradimento durante il regno di Sejo, settimo re della dinastia Joseon. Sebbene il suo corpo non fu mai scoperto ci sono diverse pile di pietre dove si suppone il suo corpo sia stato sepolto. Si credeva che chiunque toccasse una di quelle pietre avrebbe portato sfortuna nella sua casa.

Sull'isola è stata dichiarata nel 2006 una micronazione, la Repubblica di Naminara[2].

NoteModifica

Altri progettiModifica