Naviglio di Goito
StatoItalia Italia
RegioniLombardia Lombardia
NasceGoito
SfociaLago Superiore di Mantova

Il Naviglio di Goito è una via d'acqua, frutto di una derivazione delle acque del fiume Mincio, che scorre per un tratto parallelo al canale, nella provincia di Mantova. È stato essenzialmente costruito per scopi irrigui, di navigazione e di trasporto merci. Attraversa le frazioni di Maglio e di Soave, prima di sfociare nel Lago Superiore di Mantova.[1]

StoriaModifica

La sua costruzione avvenne nel 1455 durante la reggenza del marchese di Mantova Ludovico III Gonzaga, che affidò l'incarico all'ingegnere milanese Bertola da Novate e doveva collegare la città alla residenza estiva dei signori Gonzaga. La costruzione venne portata a termine nel 1461 dall'architetto militare Giovanni da Padova.[2]

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Marco Dallabella, Itinerari goitesi: quattro percorsi fra storia, arte e natura, Editoriale Sometti, Mantova, 2007.
  • Giuliano Mondini, Il Naviglio di Goito e i suoi opifici. Vol. 1: dal 1400 al 1600, Editoriale Sometti, Mantova, 2004.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia