Apri il menu principale

Necesse est enim ut veniant scandala

locuzione latina

La frase in lingua latina Necesse est enim ut veniant scandala è tratta dal Vangelo di Matteo (18.7) e letteralmente significa "È infatti inevitabile che avvengano scandali". Il passo prosegue così: verumtamen vae homini per quem scandalum venit, "ma guai all'uomo per colpa del quale lo scandalo avviene". Nel Vangelo di Luca (17.1) lo stesso passo ha questa forma: impossibile est ut non veniant scandala; vae autem illi per quem veniant ("è impossibile che non avvengano scandali, ma guai a colui che li produce").[1] Con queste parole, Gesù ammonisce di non agire in modi che possano determinare scandalo negli altri.[1]

Spesso viene riportata solo la prima parte del passo, anche nella forma Oportet ut veniant scandala[2] (letteralmente, "è necessario che gli scandali avvengano") e in senso traslato significa che a volte per scatenare una giusta reazione o per far emergere un problema è necessario un evento scandaloso.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Scheda su treccani.it.
  2. ^ O anche Oportet ut eveniant scandala.