Niabor
COLLECTIE TROPENMUSEUM Zwaard met gevest van been en schede TMnr A-3001.jpg
Niabor con fodero.
TipoSpada
Impiego
UtilizzatoriIban
Descrizione
Lunghezza60 - 90 cm
Tipo di lamaAd un solo filo
Tipo di manicoAd una sola mano
voci di armi bianche presenti su Wikipedia

Il niabor (detto anche beadah, naibor, nyabor, nyabur, parang njabur laki-laki) è una spada tradizionale caratteristica degli Iban del Borneo[1].

DescrizioneModifica

Il niabor si presenta come una spada dalla lama ricurva, ad un solo filo, convessa dalla parte tagliente e concava dalla parte del dorso. La lama si allarga verso la punta per spostare verso di essa il centro di gravità dell'arma. La punta non è molto acuminata. Solitamente non sono presenti nervature di rinforzo lungo la lama, ma possono esservi una o più scanalature. Raramente i niabor presentano lame decorate. In alcuni esemplari è presente una sporgenza dalla parte tagliente che serve per parare a mo' di guardia; questa parte dell'arma è detta kundieng. La parte sottostante la guardia è chiamata sangau, mentre quella tra l'impugnatura e la lama è detta temporian. Il manico, il cui pomolo è intagliato secondo motivi decorativi tradizionali, è realizzato in corno di cervo come nel caso del mandau, e non è mai ornato con ciuffi di peli animali[2]. Il niabor è molto simile ad altre armi tradizionali del Borneo, quali il Langgai Tinggang e il parang nabur.

NoteModifica

  1. ^ British Association for the Advancement of Science, Report of the Annual Meeting, Volume 71, J. Murray, 1901.
  2. ^ Albert G Van Zonneveld, Traditional Weapons of the Indonesian Archipelago, Koninklyk Instituut Voor Taal Land, 2002, ISBN 90-5450-004-2.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Armi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di armi