Apri il menu principale

Niccolò Cecconi

pittore italiano
Bagno pompeiano, 1890

Niccolò Cecconi (Firenze, 1835Firenze, 1901) è stato un pittore italiano.

BiografiaModifica

Figlio di Giuseppe, pittore, nel 1851 si iscrisse ai corsi dell'Accademia di Belle Arti di Firenze. Si fece notare per le copie di dipinti antichi, conservati nei musei fiorentini e come ritrattista. Eseguì nel 1879 una copia del Ritratto di Galileo Galilei, dipinto da Justus Sustermans e conservato agli Uffizi.[1]

Realizzò nel 1859 un ritratto di Carlo Collodi in uniforme, che è conservato nel Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi. Scelse di dipingere anche soggetti differenti, come scene di genere, allegorie, soggetti religiosi e rappresentazioni di gusto orientalista.

Contemporaneo ad artisti come Giovanni Fattori, Silvestro Lega, Adriano Cecioni, che avevano studiato nella stessa Accademia, preferì guardare al purismo senese, piuttosto che ai macchiaioli. Insieme ad un gruppo di pittori aprì uno studio a Firenze, in via delle Belle Donne.

Dal 1861 espose a Firenze i suoi dipinti, che erano apprezzati dal pubblico perché gradevoli, decorativi, luminosi. Tra questi, Il fior d'amore (1871), Le prime impressioni (1872), Un articolo di Yorick (1880). Nel 1883 espose a Roma Il contrabbasso dello zio e nel 1884 fu presente a Torino, all’Esposizione Generale, con il delicato dipinto Alla mia regina.

Il periodico Il Raffaello, nel 1876, a p. 82, così ricordava un episodio che lo aveva visto protagonista:

«Niccolò Cecconi, pittore a Firenze, offriva or non è molto in regalo a S. M. il Re un somigliantissimo ritratto di Vittorio Emanuele. Il dono e la lettera che lo accompagnava incontrarono il pieno aggradimento di Re Umberto, il quale, per mezzo del ministro Visone[2] ringraziava con belle parole il donatore al quale, come ricordo, rimetteva un magnifico remontoir [orologio] adorno delle cifre reali.»

Altre sue opereModifica

  • I cantanti,
  • Una semplice proposta,
  • La Vergine e la stella
  • Venere e Amore
  • Al pozzo
  • Casa delle Amazzoni
  • San Michele Arcangelo respinge il regalo di Tobia
  • Nascita di Gesù, 1860
  • Le bolle di sapone
  • La preghiera, 1866

NoteModifica

  1. ^ Il dipinto si trova oggi al National Maritime Museum di Greenwich.
  2. ^ Giovanni Visone (1814–1893).

BibliografiaModifica

  • (DE) Allgemeines Künstlerlexikon: die bildenden Künstler aller Zeiten und Völker, Leipzig, Saur, 1997, vol. 17, p. 446, SBN IT\ICCU\IEI\0340622.
  • (FR) Bénézit, Dictionnaire critique et documentaire des peintres, sculpteurs, dessinateurs et graveurs de tous les temps et de tous les pays. 3: Burchard-Couderc, Paris, Gründ, 1999, SBN IT\ICCU\VEA\0108356.

Altri progettiModifica