Apri il menu principale
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il nodulo mammario è la più frequente lesione della mammella riscontrabile alla palpazione o all'autoesame della mammella; deve essere sempre oggetto di accertamenti, per escludere la sua natura cancerosa.

EziologiaModifica

La causa più frequente di un nodulo del seno è la mastopatia fibrocistica, detta anche fibroadenosi, in cui compaiono una o più cisti (sacche ghiandolari piene di liquido) e ispessimento delle ghiandole lattifere.

EpidemiologiaModifica

Di solito la mastopatia fibrocistica, che colpisce principalmente le donne tra i 30 e i 50 anni induce la formazione di noduli in una o entrambe le mammelle e il loro indolenzimento nella settimana precedente le mestruazioni. Un altro tipo frequente si riscontra soprattutto nelle donne giovani e di solito, consiste in un nodulo chiamato fibroadenoma. Questa neoformazione è benigna, generalmente rotonda, di consistenza gommosa, non è dolorosa e può essere spostata sotto la pelle con la punta delle dita.

Esistono inoltre forme più rare di nodulo al seno; lipoma, il cancro della mammella, il papilloma intaduttale e il cistosarcoma filloide. Queste forme tumorali se non curate possono divenire maligne.

EsamiModifica

Tutte le donne dovrebbero esaminarsi il seno una volta al mese per individuare eventuali alterazioni significative. Occorre rivolgersi al medico se si riscontra un nodulo o un cambiamento in un nodulo già presente o se vi è una secrezione anomala dal capezzolo.

Poiché l'esame fisico non può rivelare se una formazione è benigna, occorre effettuare alcuni esami medici (tra cui ecografia, mammografia, biopsia per aspirazione o tissutale).

TerapiaModifica

Se i noduli provocano fastidio è possibile drenarli con un semplice intervento ambulatoriale (se sono pieni di liquido) o asportarli chirurgicamente (se sono fibrosi). I fibroadenomi, i papillomi intaduttali e il cistosarcoma filloide vengono solitamente asportati perché potrebbero degenerare. In genere anche i lipomi, tranne quelli molto piccoli vengono asportati. Il trattamento dei tumori maligni prevede diversi tipi di intervento (v. seno, cancro della mammella).

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina