Normalizzazione (metallurgia)

trattamento termico usato in metallurgia
Diagramma delle trasformazioni tempo-temperatura dell'acciaio

In metallurgia si definisce normalizzazione dei metalli, e in particolare degli acciai ipoeutettoidici, un trattamento termico che riesce ad annullare qualsiasi trattamento termico o meccanico subito dal metallo in precedenza (ad esempio la tempra e l'incrudimento).

Viene ormai spesso eseguito in modo standard per alcuni materiali dai fornitori di semilavorati (per esempio dalle acciaierie), secondo le norme (internazionali: ISO e europee: EN, di derivazione tedesca: DIN).

Ha per effetto di omogeneizzare e affinare la grana dell'acciaio.

Di solito è comunque eseguito come ultima operazione.

Per gli acciai, viene eseguito di solito sulla famiglia degli acciai ipoeutettoidici.

Sugli acciai per applicazioni a basse temperature conviene effettuare la doppia normalizzazione: una prima a temperatura più alta, per omogeneizzare il grano, e una seconda a temperatura più bassa per affinare il grano.

È simile alla ricottura, ma il raffreddamento è più rapido. Generalmente si ottengono quindi strutture simili a quelle di un materiale che ha subito ricottura: la perlite che si ottiene con la normalizzazione è però migliore, più fine (a causa del raffreddamento più veloce). Questo porta all'aumento della resistenza, e all'allontanamento a temperature più basse della soglia di fragilità.

L'affinamento ne fa poi un'utile preparazione alla successiva tempra e carbocementazione.

Getti in acciaio al carbonio e acciai basso legati e quelli già sottoposti a ricottura d'omogeneizzazione dovrebbero essere sempre normalizzati, per affinare la struttura grossolana.

La normalizzazione degli acciai si ottiene riscaldando il materiale ad una temperatura poco superiore (di circa 50-70 °C in più) a quella di austenitizzazione (Ac3) per circa un quarto d'ora, per permettere di raggiungere l'equilibrio microstrutturale, e nel raffreddamento in aria calma.

La normalizzazione attenua anche l'estensione delle bande stratificate di fasi differenti (struttura che rischia di sottolineare il comportamento della fase più debole).

Voci correlateModifica

  Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ingegneria