Northern Ireland Act 1998

Northern Ireland Act 1998
Royal Coat of Arms of the United Kingdom (HM Government).svg
Titolo estesoLegge per introdurre nuove disposizioni per il governo dell'Irlanda del Nord allo scopo di attuare l'accordo raggiunto durante i colloqui multipartitici sull'Irlanda del Nord, come indicato nel Command Paper 3883.
StatoRegno Unito Regno Unito
Tipo leggeAct of Parliament
ProponenteMo Mowlam, Segretario di Stato per l'Irlanda del Nord
Date fondamentali
Promulgazione19 novembre 1998
Testo
Rimando al testoTesto dello statuto come originariamente emanato
Testo rivisto dello statuto così come modificato

Il Northern Ireland Act 1998 (in italiano: Legge sull'Irlanda del Nord del 1998) è un atto del Parlamento del Regno Unito il quale faceva parte del programma di riforma costituzionale dell'allora Partito Laburista al potere sotto Tony Blair. Il titolo completo recita: "Un atto per introdurre nuove disposizioni per il governo dell'Irlanda del Nord allo scopo di attuare l'accordo raggiunto nei colloqui multipartitici sull'Irlanda del Nord stabilito nel Command Paper 3883".

Origini legali e conseguenzeModifica

Questo testo è la traduzione dell'Accordo del Venerdì Santo, che dovrebbe porre fine al conflitto nordirlandese, firmato il 10 aprile 1998 e ratificato con referendum il 23 maggio. Abroga il Northern Ireland Act 1920 e parte del Northern Ireland Constitution Act 1973.

Disposizioni principaliModifica

La legge istituisce un'Assemblea dell'Irlanda del Nord, con potere legislativo e composta da 108 membri. L'appartenenza all'Assemblea è subordinata al giuramento, che sottopone i membri del Parlamento (MLA) a determinati requisiti di comportamento e responsabilità.

L'Irlanda del Nord è confermata come parte del Regno Unito fino a quando, oa meno che la maggioranza dei voti, in un referendum, non decida diversamente.

L'Assemblea ha il potere di modificare qualsiasi legge del Parlamento del Regno Unito, nella misura in cui le disposizioni pertinenti faranno parte del diritto dell'Irlanda del Nord. Tuttavia, non può esercitare taluni poteri, che rimangono di esclusiva competenza del governo del Regno Unito, in consultazione con lo Stato d'Irlanda, tramite la Conferenza intergovernativa britannico-irlandese.

Applicazione e sospensioneModifica

Il 25 giugno 1998 si sono tenute le prime elezioni per l'Assemblea dell'Irlanda del Nord. Fu solo il 2 dicembre 1999, tuttavia, che fu formato il primo governo autonomo dell'Irlanda del Nord, guidato dall'unionista protestante David Trimble e dal cattolico repubblicano Seamus Mallon. Questo è stato rapidamente sospeso, per alcuni mesi all'inizio del 2000, poi a tempo indeterminato a partire dal 15 ottobre 2002.

Le elezioni legislative locali si sono svolte il 26 novembre 2003, ma non è stato formato alcun gabinetto. Non è stato quindi fino al 2007 che le disposizioni relative alla devoluzione di potere sono state nuovamente applicate. Dopo le elezioni del 7 marzo, l'8 maggio 2007 è stato formato un nuovo esecutivo tra le quattro più grandi formazioni locali.

Voci correlateModifica

Voci correlateModifica