Apri il menu principale

L'Obambo è un fantasma appartenente alle culture di alcuni popoli dell'Africa Centrale.[1]

Inizialmente esso risiede nella boscaglia, per poi stancarsi e mostrarsi ad un parente. L'Obambo chiede a quest'ultimo di costruire per lui una casa vicino alla propria dimora. La notte dopo l'incontro le donne del villaggio si radunano e inscenano danze e canti e il giorno successivo viene deposto un idolo sulla tomba del fantasma. Successivamente viene eretta una piccola capanna nei pressi della casa di colui al quale si è palesato lo spirito e vi viene riposta la sua bara, insieme a della polvere proveniente dalla tomba. Sulla porta viene poi steso un panno bianco.[2]

Altri significatiModifica

Il termine Obambo è anche utilizzato dalle medesime culture per indicare lo spirito di chi muore nella foresta e rimane insepolto.[senza fonte]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Lewis Spence, An Encyclopaedia of Occultism, Courier Corporation, 1920, p. 299, ISBN 978-0486426136. URL consultato il 18 dicembre 2017.
  2. ^ (EN) Theresa Bane, Encyclopedia of Spirits and Ghosts in World Mythology, McFarland, 10 marzo 2016, p. 97, ISBN 978-1476663555. URL consultato il 18 dicembre 2017.
  Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia