Oleno (Acaia)

polis dell'Acaia
Antica Acaia con i nomi delle città in greco

Oleno (in greco antico: Ώλενος, Olĕnus) fu un'antica città greca dell'Acaia nel Peloponneso, situata alla foce del fiume Piro (Peiros) sulla costa occidentale dell'Acaia fra Dime (Dyme) e Patrasso (Patrae), probabilmente nei pressi della località di Tsoukaleika.

In Omero e nelle leggende degli Etoli appare come una città degli Epei. Attraverso di lei passavano forse le migrazioni degli Arcadi verso Cipro. All'inizio dell'epoca storica era già in piena decadenza, e nelle varie leghe achee figura come città minore; era già abbandonata al tempo di Strabone[1][2].

NoteModifica

  1. ^ Erodoto, Storie, I, 145; Strabone, Geografia, VIII, 386.
  2. ^ E. Curtius, Peloponnesos, I, Gotha 1851, pp. 428 e sgg.; Federico Lübker, Lessico cit., s.v.; Enciclopedia Italiana Treccani (1935, on-line), s.v.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Antica Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antica Grecia