Apri il menu principale

Omofobia liberale

accettazione cinica della diversità sessuale

L'omofobia liberale è un concetto che definisce l'accettazione dell'omosessualità mentre rimane nascosta.[1][2][3][4][5] È un tipo di omofobia in cui, nonostante l'accettazione e difesa della diversità sessuale sono espresse, si perpetuano stereotipi e pregiudizi che emarginano o sottovalutano le persone che appartengono al gruppo LGBTI.[6]

È un pregiudizio che parte dalla comprensione delle relazioni e della sessualità come questioni private e, pertanto, si parla di accettare la libertà individuale su questi temi fintanto che non trascende la sfera pubblica.[7][8] Ciò nonostante, il movimento LGBTI sostiene che l'orientamento sessuale è ed è sempre stato una questione pubblica, perché gli eterosessuali mostrano apertamente il loro orientamento per il semplice fatto di avere un partner.[8]

L'omofobia liberale è espressa in una moltitudine di aree da cui viene criticata la necessità di visibilizzare la diversità sessuale, come l'Orgoglio LGBTI o l'educazione nelle scuole, senza prendere in considerazione la discriminazione che le persone LGBTI devono affrontare.[8]

NoteModifica

Voci correlateModifica