Onofrio Carruba

linguista italiano

Onofrio Carruba (21 dicembre 193022 settembre 2016) è stato un linguista e orientalista italiano.

BiografiaModifica

Dopo aver svolto attività di ricerca in diverse università tra il 1954 e il 1964, divenne professore di Anatolistica. Dal 1976 è professore all'Università degli Studi di Pavia. Nel 2006/2007 diviene professore emerito.[1] Onofrio Carruba si è occupato di linguistica indo-europea e anatolica, oltre che di storia e filologia.

OnorificenzeModifica

Dal 1961 al 1963 è stato borsista alla Alexander von Humboldt-Stiftung, lavorando presso Johannes Friedrich a Berlin ed Erich Neu a Bochum.[2] Nel 1976 ha ricevuto il premio dell'Accademia Nazionale dei Lincei per la linguistica. Nel 2006 ha ricevuto la Medaglia d'oro dell'Università di Pavia.[3]

Membro di AssociazioniModifica

Opere principaliModifica

  • Das Beschwörungsritual für die Göttin Wisurijanza. Wiesbaden 1966 (StBoT 2)
  • Das Palaische. Texte, Grammatik, Lexikon. Wiesbaden 1970 (StBoT 10).
  • „Beiträge zum Luwischen“. Serta indogermanica, Festschrift für G. Neumann, hrsg. von J.Tischler. Innsbruck 1982, 35-51. (IBS 40)
  • „Ahhija e Ahhijawa, la Grecia e l'Egeo“, in Studio historiae ardens. Ancient Near Eastern Studies Presented to Philo H.J. Houwink ten Cate on the Occasion of his 65th Birthday, ed. by Th.P.J. van den Hout & J. de Roos. Istanbul 1995,7-21
  • Anittae res gestae. Pavia 2003. (=StMed 13 – Series Hethaea 1).

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN100171125 · ISNI (EN0000 0001 1862 6309 · BAV 495/181074 · LCCN (ENn81079949 · GND (DE107833069 · BNE (ESXX896168 (data) · BNF (FRcb120732601 (data) · J9U (ENHE987007309314405171 · WorldCat Identities (ENlccn-n81079949