Apri il menu principale

Operazione Rekstok

operazione militare sudafricana in Angola del 1979

L'operazione Rekstok è stata una serie di raid sudafricani nel territorio meridionale dell'Angola, avvenuti il 7 marzo 1979, durante la guerra d'indipendenza della Namibia.[1] L'operazione durò sei giorni. Partendo dall'Ovamboland le forze del SADF entrarono in Angola e attaccarono le basi dello SWAPO presso Mongua, Oncocua, Henhombe e Heque.[1][2] Nel corso delle operazioni un bombardiere del SAAF venne abbattuto, uccidendo il tenente Wally Marais e il sottotenente O. J. Doyle.[3] Il SADF partecipò all'operazione Rekstok e in contemporanea all'Operazione Saffraan, per poi svolgere l'Operazione Sceptic.

NoteModifica

  1. ^ a b Willem Steenkamp.
  2. ^ Hilton Hamann, capitolo 4
  3. ^ (EN) Louw, Martin e Bouwer, Stefaan, The South African Air Force at War, 1995, p. 154.

BibliografiaModifica

  • (EN) Hilton Hamann, Days of the generals, 1ª ed., Città del Capo, Zebra, 2001, ISBN 978-1868723409.
  • (EN) Willem Steenkamp, South Africa's border war, 1966-1989, Gibilterra, Ashanti Pub., 1989, ISBN 0620139676.