Opistosoma

pagina di disambiguazione di un progetto Wikimedia

L'opistosòma (composto dalle parole: opisto "che sta dietro" e soma "corpo"[1]) è la parte posteriore del corpo dei Chelicerati, costituita, secondo i gruppi, da dodici segmenti o meno (dei quali 10 o 11 sono postgenitali).

Anatomia di un aracnide:
(1) le quattro paia di zampe
(2) il cefalotorace o prosoma
(3) l'opistosoma o addome

Le appendici dell'addome nei chelicerati più primitivi avevano forma di lamina e funzione respiratoria. Alcuni taxa mostrano appendici molto specializzate sull'addome o non ne mostrano affatto.

L'addome in sé, negli artropodi più antichi, era suddiviso in mesosoma o preaddome, parte anteriore composta da sette segmenti, e metasoma o postaddome, parte posteriore composta da cinque segmenti e il telson o l'aculeo. Questa suddivisione ha subìto svariate modifiche nei vari taxa e solo gli scorpioni la presentano pressoché invariata[2].

NoteModifica

  1. ^ Grandi Dizionari / Hoepli, su grandidizionari.it.
  2. ^ Ruppert Fox e Barnes 2007, p. 615.

BibliografiaModifica

  • Edward E. Ruppert, Richard S. Fox e Robert D. Barnes, Zoologia degli invertebrati, 4ª ed., Padova, Piccin Nuova Libraria, 2007.
  Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi