Pace di Ghemme

Pace di Ghemme
ContestoConflitto tra bandiera Ducato di Milano e Savoie flag.svg Ducato di Savoia
Firmaottobre - novembre 1467
LuogoCastello Ricetto, Ghemme
Condizioniraggiungimento di una stabilità politica
PartiFlag of Milan.svg Ducato di Milano
bandiera Ducato di Savoia
FirmatariGaleazzo Maria Sforza
Filippo di Savoia
voci di trattati presenti su Wikipedia

La pace di Ghemme, firmata nell'omonima cittadina piemontese tra l'ottobre ed il novembre 1467, fu un trattato che mise fine allo scontro fra il Ducato di Savoia ed il Ducato di Milano.

Indice

AntefattiModifica

In questo periodo la stessa cittadina piemontese ospitò per un mese il duca di Milano Galeazzo Maria Sforza.

Prima della firma del trattato, Ghemme ed i paesi limitrofi (di dominio Sforza) vennero occupate dai Savoia; pertanto, il Ducato di Milano minacciò guerra nei confronti del Ducato di Savoia, ma nonostante i due eserciti s'incontrarono non si verificò alcuno scontro.

Il trattatoModifica

Galeazzo Maria Sforza e Filippo di Savoia, fratello del duca Amedeo IX di Savoia, conclusero le rispettive ostilità mediante il trattato, che inoltre sancì il matrimonio dello stesso duca di Milano con Bona di Savoia, sorella di Filippo ed Amedeo.

Il Ducato di Savoia ed il Ducato di Milano conclusero la pace definitiva presso il castello-ricetto di Ghemme, verso la fine del 1467; il trattato fu ratificato dai principali Stati regionali.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia