Palazzo Sessa

Palazzo Sessa
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località Napoli
Coordinate 40°49′59.69″N 14°14′34.99″E / 40.833246°N 14.243052°E40.833246; 14.243052Coordinate: 40°49′59.69″N 14°14′34.99″E / 40.833246°N 14.243052°E40.833246; 14.243052
Informazioni
Condizioni In uso
Costruzione XVI secolo
Uso residenziale

Il palazzo Sessa è un edificio storico ubicato nel quartiere San Ferdinando (via Santa Maria a cappella vecchia 31) in Napoli.

Indice

DescrizioneModifica

Fondato nel 1506, il marchese Giuseppe Asmundo di Sessa affidò nel 1746 i lavori di ampliamento e decorazione agli architetti Giuseppe Genoino, autore della guglia dell'Immacolata a piazza del Gesù Nuovo, e Andrea Vaccaro, che proseguì l'opera del padre Domenico Antonio.

In epoca borbonica fu la sede ufficiale dell'Ambasciata inglese presso il re di Napoli; il suo più illustre "inquilino" fu sir William Hamilton, che vi abitò dal 1764 al 1800 con la moglie Emma, ospitando, tra i tanti, Élisabeth Vigée-Le Brun, Goethe (nel 1787) e Lord Nelson.

Attualmente è sede della Sinagoga per la comunità ebraica di Napoli. Dal 2012, il Goethe Institut di Napoli si è trasferito dalla vecchia sede della Riviera di Chiaia presso questo luogo così simbolico.[1]

NoteModifica

  1. ^ Il Goethe-Institut Neapel si trova nello storico "Palazzo Sessa"!, in goethe.de. URL consultato il 29-04-2013.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica