Pandemia di COVID-19 nella Repubblica Centrafricana

1leftarrow blue.svgVoce principale: Pandemia di COVID-19 in Africa.

Pandemia di COVID-19 in Repubblica Centrafricana
epidemia
PatologiaCOVID-19
OrigineWuhan (Cina)
Nazione coinvoltaRepubblica Centrafricana
Periodo14 marzo 2020 -
in corso
Dati statistici[1]
Numero di casi6 411[2] (2 maggio 2021)
Numero di guariti5 112 (2 maggio 2021)
Numero di morti88 (2 maggio 2021)
Sito istituzionale

Il primo caso della pandemia di COVID-19 in Repubblica Centrafricana è stato confermato il 14 marzo 2020.[3]

AntefattiModifica

Il 12 gennaio 2020, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha confermato che un nuovo coronavirus era la causa di una nuova infezione polmonare che aveva colpito diversi abitanti della città di Wuhan, nella provincia cinese dell'Hubei, il cui caso era stato portato all'attenzione dell'OMS il 31 dicembre 2019.[4][5]

Sebbene nel tempo il tasso di mortalità della COVID-19 si sia rivelato decisamente più basso di quello dell'epidemia di SARS che aveva imperversato nel 2003,[6] la trasmissione del virus SARS-CoV-2, alla base della COVID-19, è risultata essere molto più ampia di quella del precedente virus del 2003, e ha portato a un numero totale di morti molto più elevato.[7]

CronologiaModifica

 
I numeri dei casi e dei morti nel paese fino al 15 agosto 2020

Il primo caso nel paese è stato confermato il 14 marzo, a Bangui, si trattava di uomo italiano di 74 anni che era tornato nella Repubblica Centrafricana da Milano, in Italia.[3]

Il 13 aprile il numero dei casi confermati salì a 10, per un totale di 11 contagi.

Il 28 aprile il numero dei casi superò i 50 contagi.

L’8 maggio il numero dei casi superò i 100 contagi, per un totale di 143 casi confermati.

Il 15 maggio, si sono registrati 158 nuovi casi in sole 24 ore.[8]

Il 23 maggio 2020 si è verificato il primo decesso nel paese.[9] Inoltre, il numero dei casi superò i 500 contagi, per un totale di 552 contagi.

Il 31 maggio il numero dei casi superò quota 1000, per un totale di 1011 contagi.

Il 12 giugno il numero dei casi superò quota 2000, per un totale di 2044 casi confermati.

Il 23 giugno il numero dei casi superò quota 3000, per un totale di 3051 contagi.

Il 6 luglio il numero dei casi superò quota 4000, per un totale di 4033 contagi.

Nel mese di luglio vennero registrati 863 nuovi casi e 12 decessi, per un totale di 4608 casi confermati e 59 decessi.[10]

Nel mese di agosto vennero registrati 103 nuovi casi e tre decessi, per un totale di 4711 casi confermati e 62 decessi.[11]

Nel mese di settembre vennero registrati 118 nuovi casi, per un totale di 4829 casi confermati e 62 decessi.[12]

Nel mese di ottobre vennero registrati 37 nuovi casi, per un totale di 4866 casi confermati e 62 decessi.[13]

Nel mese di novembre vennero registrati 52 nuovi casi ed un decesso, per un totale di 4918 casi confermati e 63 decessi.[14]

Nel mese di dicembre vennero registrati 45 nuovi casi, per un totale di 4963 casi confermati e 63 decessi.[15]

Nel mese di gennaio del 2021 vennero registrati 18 nuovi casi, per un totale di 4981 casi e 63 decessi.[16]

Il 19 febbraio 2021 il numero dei casi superò quota 5000, per un totale di 5001 contagi.

Nel mese di febbraio 2021 vennero registrati 23 nuovi casi, per un totale di 5004 nuovi casi e 63 decessi.[17]

Nel mese di marzo 2021 vennero registrati 157 nuovi casi e 4 decessi, per un totale di 5161 nuovi casi e 67 decessi. Il governo non aveva ancora iniziato una campagna di vaccinazione, venendo criticato dall'opposizione.[18]

Nel mese di aprile 2021 vennero registrati 1250 nuovi casi e 21 decessi, per un totale di 6411 casi confermati e 88 decessi.[19]

Aiuti internazionaliModifica

L'Organizzazione delle nazioni unite ha stanziato 3 milioni di dollari, per aiutare il paese nei suoi sforzi contro il nuovo coronavirus. Il portavoce Stephane Dujarric ha precisato che i fondi rientrano in un più ampio pacchetto di assistenza umanitaria di 12 milioni.[20]

NoteModifica

  1. ^ Numero complessivo di casi confermati e sospetti.
  2. ^ Coronavirus Update, su worldometers.info.
  3. ^ a b (EN) Reuters Staff, Central African Republic confirms first coronavirus case -WHO, in Reuters, 14 marzo 2020. URL consultato il 10 febbraio 2021.
  4. ^ NUOVO CORONAVIRUS–CINA (PDF), Ministero della salute, 12 gennaio 2020. URL consultato il 12 aprile 2020.
  5. ^ Novel Coronavirus Information Center, su elsevier.com, Elsevier. URL consultato il 10 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 30 gennaio 2020).
  6. ^ Covid-19, Oms: non è mortale come Sars e Mers, su salute.gov.it, Ministero della salute, 18 febbraio 2020. URL consultato il 12 aprile 2020.
  7. ^ Michael Ryan, Il coronavirus ha ucciso più della Sars. L'Oms: "I contagi in Cina si stanno stabilizzando". E Amazon si ritira dal MWC a Barcellona, in La Repubblica, 9 febbraio 2020. URL consultato l'8 maggio 2020.
  8. ^ (EN) Central African Republic COVID: 7,010 Cases and 96 Deaths - Worldometer, su www.worldometers.info. URL consultato il 20 maggio 2021.
  9. ^ (EN) Central African Republic confirms first COVID-19 death, su www.aa.com.tr. URL consultato il 20 maggio 2021.
  10. ^ (EN) Coronavirus disease (COVID-19) situation report 194, su who.int.
  11. ^ (FR) Bulletin d'information N° 33 : sur la pandémie de la maladie à Coronavirus (COVID-19), su africacdc.org.
  12. ^ (EN) COVID-19 situation update for the WHO African region. External situation report 31, su apps.who.int.
  13. ^ (EN) Weekly epidemiological update - 3 November 2020, su apps.who.int.
  14. ^ (FR) Bulletin d'information N° 46 : sur la pandémie de la maladie à Coronavirus (COVID-19), su africacdc.org.
  15. ^ (FR) Coronavirus en Afrique : quels sont les pays impactés ?, su TV5MONDE, 11 marzo 2020. URL consultato il 20 maggio 2021.
  16. ^ (EN) Weekly epidemiological update - 2 February 2021, su www.who.int. URL consultato il 20 maggio 2021.
  17. ^ (FR) Bulletin d'information N° 59 : sur la pandémie de la maladie à Coronavirus (COVID-19) », su africacdc.org.
  18. ^ (EN) CAR Opposition Raises Alarm Over Lack Of National COVID-19 Vaccination Plan, su UrduPoint. URL consultato il 20 maggio 2021.
  19. ^ (EN) Weekly epidemiological update on COVID-19 - 4 May 2021, su www.who.int. URL consultato il 20 maggio 2021.
  20. ^ Repubblica Centrafricana: Onu stanzia 3 milioni di dollari per finanziare risposta a pandemia di Covid-19, su Agenzia Nova. URL consultato il 20 maggio 2021.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica