Apri il menu principale

Paolo Battista Giudice Calvi

doge della Repubblica di Genova
Paolo Battista Giudice Calvi
Paolo Battista Giudice Calvi-doge.jpg

Doge della Repubblica di Genova
Durata mandato 4 gennaio 1561 –
27 settembre 1561
Predecessore Girolamo Vivaldi
Successore Giovanni Battista Cicala Zoagli

Paolo Battista Giudice Calvi (Genova, 1490Genova, 27 settembre 1561) fu il 62º doge della Repubblica di Genova.

BiografiaModifica

Nativo di Genova intorno al 1490, la sua famiglia era dedita alla mercatura, ma il giovane Paolo Battista Giudice Calvi preferì impostare la sua vita più sul ramo militare. Il suo nome compare infatti tra gli ufficiali di marina, e poi con la nomina di capitano, durante le fasi cruciali del 1528 per la "riconquista dell'indipendenza" della Repubblica di Genova dalla Francia. Successivamente fu nominato tra gli ambasciatori di Genova presenti all'incontro di Bologna tra il papa Clemente VII e l'imperatore Carlo V.

Fu nominato doge di Genova con l'elezione del 4 gennaio 1561: la diciassettesima in successione biennale e il sessantaduesimo nella storia repubblicana.

Il suo dogato durò solamente poco più di otto mesi - il secondo doge a morire in carica dopo Pietro Giovanni Chiavica Cibo nel 1558 - a causa dell'aggravarsi del suo stato di salute che portarono al decesso il 27 settembre del 1561. Il suo corpo venne tumulato nella cappella di famiglia all'interno della basilica della Santissima Annunziata del Vastato.

BibliografiaModifica

  • Sergio Buonadonna, Mario Mercenaro, Rosso doge. I dogi della Repubblica di Genova dal 1339 al 1797, Genova, De Ferrari Editori, 2007.