Apri il menu principale

Calo (mitologia)

personaggio della mitologia greca, figlio di Perdice
(Reindirizzamento da Perdix)

Nella mitologia greca, Calo o Talo o Perdice (Perdix) era il nome di uno dei figli di Perdice, nipote di Dedalo.

Il mitoModifica

Dedalo era il famoso inventore all'epoca del mito, a lui si doveva ad esempio la progettazione e la creazione del labirinto di Creta, dove poi visse il Minotauro. Con lui lavorava inizialmente proprio suo nipote Calo, abile come il nonno. Egli dimostrava tanta abilità da suscitare l'invidia del parente e appena ne ebbe l'opportunità lo uccise gettandolo giù dall'Acropoli di Atene, dove poi fu seppellito.

InvenzioniModifica

Nei racconti si afferma che sia stato lui a inventare la sega, il compasso ed altri strumenti.

Pareri secondariModifica

Secondo altre versioni Atena salvò il ragazzo quando Dedalo lo gettò dalla Sacra rocca di Pallade trasformandolo in un uccello, appunto una pernice.[1]

NoteModifica

  1. ^ Ovidio, Metamorfosi, VIII 236-255.

BibliografiaModifica

FontiModifica

ModernaModifica

  • Luisa Biondetti, Dizionario di mitologia classica, Milano, Baldini&Castoldi, 1997, ISBN 978-88-8089-300-4.
  • Anna Ferrari, Dizionario di mitologia, Litopres, UTET, 2006, ISBN 88-02-07481-X.
  • Pierre Grimal, Enciclopedia della mitologia 2ª edizione, Brescia, Garzanti, 2005, ISBN 88-11-50482-1. Traduzione di Pier Antonio Borgheggiani

Voci correlateModifica

  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca