Pervane[1]: in persiano پروانه, che significa autorizzazione, mandato, ordine, sentenza, è un titolo d'origine persiana che equivale al titolo di Gran Vizir o di "governatore".
Claude Cahen[2] dà invece la definizione di "assistente personale del Sultano".

Tale titolo designava colui che aveva mandato di agire e rappresentava l'autorità mongola ilkhanide di Persia.

Lemmi correlatiModifica

NoteModifica

  1. ^ Pervâne o Parwâna
  2. ^ Pre-ottoman Turkey, Londra, Sidgwick & Jackson, 1968, p. 221.

BibliografiaModifica

  • Janine et Dominique Sourdel, Dictionnaire historique de l'islam, Parigi, PUF, 2004, 1056 pp.