Apri il menu principale

Piazza della Repubblica (Napoli)

piazza di Napoli

Coordinate: 40°49′54.17″N 14°13′34″E / 40.831714°N 14.226111°E40.831714; 14.226111

La piazza con il Palazzo Bovino prima del crollo del 4 marzo 2013

Piazza della Repubblica (in origine piazza Umberto I, dal 1897 agli anni sessanta piazza Principe di Napoli) è una piazza di Napoli.

È una delle piazze che sfociano sul lungomare della città ed è caratterizzata dal monumento alle Quattro giornate di Napoli realizzato da Marino Mazzacurati nel 1963 e inaugurato in piazza il 14 giugno 1969, formato da grandi pannelli in travertino e popolarmente indicato come il monumento allo scugnizzo[1], il ragazzino di strada che ha partecipato alla battaglia.

A sud ovest della piazza, tra via Caracciolo e viale Gramsci sorge il palazzo del consolato statunitense costruito nel dopoguerra al posto del Grand Hotel, fondato nel 1880 e andato distrutto durante la seconda guerra mondiale.

Inoltre è visibile dalla piazza il Palazzo Bovino, la cui facciata in stile neorinascimentale è di Giuseppe Pisanti.

NoteModifica

  1. ^ a cura di Amalia Signorelli, Cultura popolare a Napoli e in Campania nel Novecento, Edizioni del Millennio - libreria Guida

BibliografiaModifica

  • Gennaro Ruggiero, Le piazze di Napoli, Tascabili economici Newton, Roma 1998 ISBN 88-7983-846-6

Voci correlateModifica