PrettyMuch

boyband statunitense-canadese
PrettyMuch
Prettymuch 2018.png
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
Canada Canada
GenerePop
Rhythm and blues
Periodo di attività musicale2016 – in attività
EtichettaSyco, Columbia, Sire
Sito ufficiale

I PrettyMuch sono una boyband costituita dai cantanti statunitensi Brandon Arreaga, Edwin Honoret, Nick Mara ed Austin Porter e dal cantante canadese Zion Kuwonu.[1] Il gruppo è stato messo insieme dal produttore discografico Simon Cowell, proprietario della casa discografica Syco.[1]

Storia del gruppoModifica

I primi singoli (2016–2017)Modifica

Esattamente come avvenuto alcuni anni prima per gli One Direction, i vari componenti dei PrettyMuch stavano cercando di costruirsi una carriera da cantanti solisti quando Simon Cowell propose a ciascuno di loro di entrare a far parte di un nuovo gruppo.[2] Dopo aver accettato questa proposta, a partire dal 18 marzo 2016 i ragazzi hanno convissuto per alcuni mesi nello stesso appartamento in cui hanno studiato danza e canto ed iniziato a registrare quello che sarebbe poi diventato il loro EP di debutto.[2] In un secondo momento, i cinque hanno iniziato a pubblicare sia cover di canzoni famose che performance di danza sulle note di brani famosi, iniziando ad attirare l'attenzione del pubblico e della stampa.[3]

Nel luglio 2017 la band ha pubblicato il singolo di debutto Would You Mind,[4] per poi eseguirlo live nei mesi successivi durante i Teen Choice Awards 2017 e sul red carpet degli MTV Video Music Awards 2017.[2] Un videoclip del brano, chiaramente ispirato a quelli delle più note boyband degli anni '90, è stato pubblicato nel settembre successivo.[5] Hanno fatto seguito i singoli Teacher, Open Arms e No More, pubblicati tutti negli ultimi mesi del 2017.[6] Oltre a pubblicare questi brani, nel 2017 i Prettymuch hanno aperto il Jack & Jack Tour dei Jack & Jack.[7]

I primi progetti: PrettyMuch an EP, Phases, INT:EP (2018–2019)Modifica

Nel 2018, dopo aver lanciato altri singoli, i PrettyMuch pubblicano l'EP PrettyMuch an EP, la loro prima pubblicazione più ampia di un singolo.[6] Il progetto include i singoli Hello, 10,000 Hours, Healty e On My Way.[6] Segue la pubblicazione del singolo estivo Summer On You, scritto da Ed Sheeran e successivamente presentato live durante gli MTV Video Music Awards.[8] Successivamente pubblicano la collaborazione con Rich The Kid Solita ed il brano Jello.[6] Con Jello la band riesce ad entrare per la prima volta nella classifica singoli neozelandese.[9] Sempre nel 2018 portano avanti i loro primi due tour da headliner e sono fra gli opener del tour di Khalid Roxy Tour.[10]

Nel 2019 pubblicano dapprima il singolo Blind per poi iniziare a lanciare brani atti a promuovere l'EP Phases, tra cui anche la title track.[6] L'EP viene pubblicato il 24 maggio 2019 ed include i singoli Phases, Gone 2 Long e Eyes Off You.[6] Dopo aver pubblicato gli stand alone singles Lying e Rock Witchu, il 22 novembre 2019 pubblicano il loro terzo EP INT:EP.[6] Il disco include due collaborazioni con altre boyband: Me Necesita insieme ai CNCO, altra boyband lanciata da Simon Cowell, e Up To You insieme ai sudcoreani NTC Dream.[6]

Ritorno con la nuova casa discografica (2020–2021)Modifica

Nel dicembre 2020, dopo oltre un anno dalla loro ultima pubblicazione, i PrettyMuch annunciano di aver cambiato casa discografica e di avere in programma una completa ripartenza per il 2021.[11] Nel gennaio 2021 pubblicano il singolo Stars via Sire Records in qualità di primo singolo estratto dal loro terzo EP Smackables, pubblicato il successivo 29 gennaio.[12]

FormazioneModifica

  • Brandon Arreaga (2016 – presente)
  • Edwin Honoret (2016 – presente)
  • Nick Mara (2016 – presente)
  • Austin Porter (2016 – presente)
  • Zion Kuwonu (2016 – presente)

DiscografiaModifica

EPModifica

  • 2018 – PrettyMuch an EP
  • 2019 – Phases
  • 2019 – INT:EP
  • 2021 – Smackables

SingoliModifica

  • 2017 – Would You Mind
  • 2017 – Teacher
  • 2017 – Open Arms
  • 2017 – No More (feat. French Montana)
  • 2018 – Hello
  • 2018 – 10,000 Hours
  • 2018 – Healty
  • 2018 – On My Way
  • 2018 – Summer On You
  • 2018 – Solita (feat. Rich The Kid)
  • 2018 – Real Friends
  • 2018 – Jello
  • 2019 – Blind
  • 2019 – Phases
  • 2019 – Gone 2 Long
  • 2019 – Eyes Off You
  • 2019 – Lying (feat. Lil Tjay)
  • 2019 – Rock Witchu
  • 2019 – Me Necesita (feat. CNCO)
  • 2019 – Up To You (feat. NCT Dreams)
  • 2021 – Stars

TournéeModifica

Come artisti principaliModifica

  • 2018 – PRETTYMUCH EVERYWHERE Tour
  • 2018 – FUNKTION Tour
  • 2019 – FOMO Tour

Come artisti d'aperturaModifica

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Has Simon Cowell found the new 1D with PRETTYMUCH?, 2 agosto 2017. URL consultato il 28 settembre 2020.
  2. ^ a b c (EN) Michele Amabile Angermiller, PrettyMuch, Simon Cowell’s Latest Boy Band Discovery, Poised to Pop, su Variety, 28 luglio 2017. URL consultato il 28 settembre 2020.
  3. ^ (EN) Aurelie Corinthos, Simon Cowell's New Boy Band PRETTYMUCH: Meet the Five Guys, su PEOPLE.com. URL consultato il 28 settembre 2020.
  4. ^ (EN) Mike Wess, PRETTYMUCH Previews Debut Single “Would You Mind”, su idolator, 8 luglio 2017. URL consultato il 28 settembre 2020.
  5. ^ (EN) Patrick Hosken, PRETTYMUCH Director Breaks Down The Influences Behind 'Would You Mind' Video, su MTV News. URL consultato il 28 settembre 2020.
  6. ^ a b c d e f g h (EN) PRETTYMUCH, su Discogs. URL consultato il 28 settembre 2020.
  7. ^ (EN) secretfangirls, Jack And Jack Announce “FALL2017” Tour Featuring PRETTYMUCH, su secretfangirls, 19 settembre 2017. URL consultato il 28 settembre 2020.
  8. ^ (EN) Sofia Mele, PRETTYMUCH Drops Sunny Ed Sheeran-Penned Single 'Summer on You': Listen, su Billboard, 21 giugno 2018. URL consultato il 28 settembre 2020.
  9. ^ (EN) The Official New Zealand Music Chart, su THE OFFICIAL NZ MUSIC CHART. URL consultato il 28 settembre 2020.
  10. ^ (EN) secretfangirls, PRETTYMUCH Join Khalid’s “The Roxy Tour”, su secretfangirls, 20 aprile 2018. URL consultato il 28 settembre 2020.
  11. ^ (EN) PrettyMuch on Instagram, su Instagram. URL consultato il 4 dicembre 2020.
  12. ^ (EN) Tomás Mier, PRETTYMUCH Isn't Here to Be Your Typical Boy Band — We're 'Not Afraid to Take Risks', su PEOPLE.com. URL consultato il 24 gennaio 2021.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica