Pronome interrogativo ed esclamativo

I pronomi interrogativi ed esclamativi, come gli aggettivi interrogativi ed esclamativi, vengono usati per formulare domande o esclamazioni. Si tratta di pronomi quando sostituiscono il nome e di aggettivi quando lo accompagnano; ad esempio:

  • Che macchina hai comprato? (= aggettivo)
  • Che hai mangiato oggi? (= pronome)

Pronomi interrogativiModifica

I pronomi interrogativi in italiano sono:

  • Chi è invariabile e si può riferire a persone o ad animali:

"Chi verrà alla tua festa?"

  • Che/Che cosa sono invariabili e si possono riferire solamente a cose[A 1]:

"Che fai?"

  • Quale è flessibile in numero (al plurale: quali) e si può riferire sia a persone che a cose:

"Quale vuoi comprare?"

• Quando lo si trova davanti ad è oppure era diventa qual, che non necessita di apostrofo, trattandosi di apocope.

  • Quanto è flessibile sia in genere che in numero (quanta-i-e) e anch'esso può riferirsi sia a persone che a cose:

"Quanto ne hai mangiato?"

Pronomi esclamativiModifica

I pronomi esclamativi sono uguali a quelli interrogativi, ma vengono utilizzati per esprimere stupore, gioia, paura o comunque per rafforzare un'affermazione:

  • "Chi vuole venire può farlo liberamente!"
  • "Ah! Che spavento!"
  • "Il libro è su quella sedia" - "Ma cosa mi dici mai!"
  • "Che noia, quanto ci vuole!"

NoteModifica

  1. ^ Non è raro nella lingua italiana trovare da solo cosa al posto di che cosa

Voci correlateModifica

  Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica