Rifugio per cani

struttura dove l'animale d'affezione viene accolto in modo permanente fino all'adozione

Un rifugio per cani è una struttura prevista dalla legge 281/91, riguardante cani e altri animali di affezione[1].

La legge demanda alle regioni il risanamento dei canili municipali[2] e la costruzione di rifugi per cani, stabilendo che devono garantire benessere all'animale e il rispetto di norme igienico-sanitarie; sono soggetti al controllo dei servizi sanitari delle unità sanitarie locali[2]

L'esatta distinzione tra canile e rifugio non è precisata nella legge. Le regioni hanno spesso lasciato l'istituzione tradizionale del canile a situazioni di emergenza sanitaria (canile sanitario) o di prima accoglienza, preferendo i canili rifugio[3][4][5] per il soggiorno prolungato dell'animale.

NoteModifica

  1. ^ 281/91, articolo 1, comma 1.
  2. ^ a b 281/91, articolo 3, comma 2.
  3. ^ Canili rifugio, su arvetpiemonte.it. URL consultato il 25 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 26 aprile 2018).
  4. ^ L.R. 1/99, articolo 3, comma 1.
  5. ^ L.R. 59/09, articolo 30, comma 1.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàGND (DE4185475-5
  Portale Cani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cani