Apri il menu principale

La rullatura è una lavorazione del terreno eseguita in genere come lavoro complementare prima, dopo o contemporaneamente alla semina. Più raramente si utilizza come lavoro di coltivazione dopo l'emergenza.

Modalità di esecuzioneModifica

La rullatura tipica è un classico lavoro complementare che si colloca fra le operazioni finali di preparazione del letto di semina. Si esegue con il rullo compressore, una semplice macchina costituita da un telaio portante e da uno o più cilindri a superficie liscia, che esercita una leggera compressione del terreno lavorato prima o, spesso, dopo la semina.

La stessa operazione si esegue con altre macchine che possono presentare modifiche atte a migliorare il lavoro per determinate finalità. Un tipo frequentemente usato è ad esempio il rullo frangizolle, composto da una serie di dischi a superficie liscia o sagomata allo scopo di esercitare un più energico sgretolamento delle zollette in superficie. Un tipo particolare, poco usato, è invece il rullo sottocompressore, concepito per esercitare un'azione di sgretolamento superficiale e soprattutto di compattamento in profondità in modo da ridurre l'eccessiva cavernosità lasciata dalle lavorazioni

FinalitàModifica

La rullatura si esegue per molteplici finalità, secondo le esigenze, talvolta concomitanti. Scopi specifici si realizzano talvolta con rulli particolari. Fra le principali si ricordano le seguenti:

  • comprimere il terreno in superficie in modo da far aderire meglio le particelle terrose al seme;
  • sgretolare ulteriormente le zollette superficiali per ottenere una superficie meno irregolare e ridurre le fallanze in emergenza;
  • rendere più regolare la superficie lasciata da un lavoro complementare grossolano;
  • ridurre l'eccessiva sofficità di un terreno lavorato con la fresatura;
  • mortificare un eccesso di rigoglio vegetativo dei cereali in primavera, prima della levata

Altri progettiModifica

  Portale Agricoltura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di agricoltura