Apri il menu principale

Sabiniano di Troyes

San Sabiniano di Troyes

martire

 
NascitaSamo
Morte275 Rilly-Sainte-Syre
Venerato daChiesa cattolica
Ricorrenza24 gennaio
Attributiuomo con la gola trafitta da una spada, con Santa Sabina e San Patroclo

Sabiniano di Troyes (Samo, ... – Rilly-Sainte-Syre, 275) è stato un martire della Chiesa cristiana del III secolo.

AgiografiaModifica

Sabiniano, fratello di santa Sabrina, era originario dell'isola di Samo. Studiando rimase affascinato dal Cristianesimo e volendosi convertire, ma temendo l'ira del padre, lasciò il suo paese e si trasferì in Gallia. Qui venne battezzato da san Patroclo di Troyes. Dopo il martirio del santo, si dedicò lui stesso all'evangelizzazione, battezzando i pagani nel fiume Senna. Mori torturato e decapitato sotto l'imperatore Aureliano a Rilly-Sainte-Syre vicino a Troyes.

CultoModifica

È venerato dalla Chiesa cattolica come santo. Dal Martirologio Romano al 24 gennaio: "Nel territorio di Troyes in Gallia Lugdunense, nell'odierna Francia, san Sabiniano, martire".