La salsa aurora è un condimento ottenuto mischiando della salsa di pomodoro a della vellutata.

Salsa aurora
Origini
Luogo d'origineBandiera non conosciuta sconosciuto
Dettagli
Categoriasalsa
Ingredienti principali
  • salsa vellutata
  • salsa di pomodoro

Etimologia modifica

Il nome dell'alimento è dovuto all'iniziativa di Auguste Escoffier di servire al principe del Galles Edoardo VII delle cosce di rana con salsa rosata che nominò "cosce di ninfa alla bella aurora" (un nome da lui scelto in quanto conosceva la "debolezza" del reale per le donne avvenenti).[1]

Caratteristiche e preparazione modifica

La salsa aurora si ottiene mischiando della salsa vellutata (farina, burro, latte, e sale), a un sugo di pomodoro. La salsa aurora è ideale per accompagnare il riso bollito, le uova, le carni bianche e verdure come gli asparagi.[2][3][4] Viene consigliato di preparare l'intingolo con una vellutata al vino bianco o di pesce al posto della vellutata di latte e burro per accompagnare dei prodotti ittici.[2]

Esiste anche una variante non autentica della salsa aurora ottenuta mischiando ketchup e maionese.[1]

La salsa aurora viene spesso confusa con la salsa rosa dei paesi anglosassoni, una miscela di maionese, ketchup, panna e brandy.[5]

Note modifica

  1. ^ a b Salsa Aurora, semplicissima e nobile preparazione, su bolleinpentola.it. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  2. ^ a b Daniela Biasioli, L’arte di accogliere, cucinare e servire, Europa, 2019, "Salse bianche composte".
  3. ^ Edizioni Del Baldo, Salse & Sughi. Ragù, intingoli, condimenti e pinzimonio, pesto, oli aromatici - Ricette di Casa, Script, 2012, p. 34.
  4. ^ Laura Rangoni, La cucina piemontese, Newton Compton, 2012, "Asparagi in salsa aurora".
  5. ^ Il grande libro di salse e sughi, Newton Compton, 2016, "Salsa aurora".

Voci correlate modifica

  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina