Apri il menu principale

Sbarra (araldica)

figura araldica
Sbarra

Sbarra è un termine utilizzato in araldica per indicare la pezza onorevole che scende, nello scudo, da destra, diagonalmente, a sinistra.

La sbarra è una pezza onorevole (di primo ordine) che ha un andamento diagonale dall'angolo superiore destro all'angolo inferiore sinistro, occupa un terzo dell'ampiezza dello scudo, ed è delimitata da due linee diagonali parallele.

Probabilmente deriva dalla tracolla a cui era appeso lo scudo. In Italia divenne distintivo dei Ghibellini.

Non deve essere confusa con la banda, che discende diagonalmente da sinistra a destra.

Indice

ProporzioniModifica

  • Nell'araldica italiana è larga un terzo dell'ampiezza dello scudo;
  • Nell'araldica francese è larga 2 moduli (2/7 della larghezza dello scudo).

VariantiModifica

La sbarra è detta troncata quando è divisa a metà da una linea posta in banda, mentre è detta partita se la linea di divisione scorre al centro nello stesso senso.

La sbarra diminuita e scorciata è detta controbastone ed è frequentemente usata come brisura di bastardigia.

BibliografiaModifica

  • Antonio Manno (a cura di), Vocabolario araldico ufficiale, Roma, Civelli, 1907.
  • Piero Guelfi Camajani, Dizionario araldico, Milano, Ulrico Hoepli, 1940.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica