Apri il menu principale
Senida Mesi

Vice primo ministro di Albania
Durata mandato 13 settembre 2017 –
28 dicembre 2018
Vice di Edi Rama
Capo di Stato Ilir Meta
Predecessore Ledina Mandia
Successore Erion Braçe

Membro dell'Assemblea di Albania
per la prefettura di Scutari
In carica
Inizio mandato 25 giugno 2017

Dati generali
Partito politico PSSH
Università Università di Tirana

Senida Mesi (Scutari, 16 dicembre 1977) è una politica albanese.

Vice primo ministro d'Albania tra il 13 settembre 2017 e il 28 dicembre 2018 e membro del parlamento albanese per la prefettura di Scutari dal 2017.

BiografiaModifica

Nata a Scutari, in Albania, si è laureata nel 2000 dalla facoltà di scienze economiche dell'Università di Tirana, venendo nel 2013 accreditata come contabile. Fino al 2017 è stata lettrice presso l'Università Luigj Gurakuqi di Scutari.

Carriera politicaModifica

Nel 2015 è stata eletta nel consiglio comunale di Scutari, mentre alle elezioni del 2017 è entrata in parlamento per il Partito Socialista d'Albania (PSSH)[1].

Nell'agosto 2017 il primo ministro albanese Edi Rama ha annunciato che Mesi sarebbe stata il suo vice primo ministro[2], carica che ha mantenuto dal 13 settembre 2017 al 28 dicembre 2018[3].

Come vicepremier ha visitato in veste ufficiale la Puglia con il ministro Sonila Qato[4], annunciando l'intenzione di aumentare gli scambi commerciali tra il Mezzogiorno d'Italia e l'Albania.[5]

NoteModifica

  1. ^ (SQ) Ja 140 deputetët e rinj të Parlamentit, in Gazeta Shqip, 27 giugno 2017. URL consultato l'11 ottobre 2019.
  2. ^ (EN) Fatjona Mejdini, Albania PM Reveals New Cabinet, in Balkan Insight, 27 agosto 2017. URL consultato l'11 ottobre 2019.
  3. ^ Albania, terremoto al governo: Rama sostituisce otto ministri, in Albania News, 28 dicembre 2018. URL consultato l'11 ottobre 2019.
  4. ^ Puglia - Albania si rinforza l'asse grazie a Confindustria e Farmalabor, in Affaritaliani.it, 24 ottobre 2018. URL consultato l'11 ottobre 2019.
  5. ^ Andrea Tedeschi, Bari, il vicepremier albanese in visita ufficiale: “Vogliamo incrementare i rapporti commerciali con la Puglia”, in Televisione Radio del Mezzogiorno, 23 ottobre 2018. URL consultato l'11 ottobre 2019.