Apri il menu principale
Servi
AutoreMarco Rovelli
1ª ed. originale2009
GenereReportage narrativo
Lingua originaleitaliano

Servi è un libro dello scrittore italiano Marco Rovelli pubblicato nel 2009.

ContenutiModifica

In questo libro l'autore narra le storie e i luoghi dei clandestini al lavoro, incontrati nei suoi viaggi in Italia.

In una recensione su Alias, Domenico Pinto ha scritto:

«Servi è stato costruito con la volontà di ridare una voce a chi ne è per statuto privo, orchestrando una forte varietà di esiti espressivi, dalla studio di registrazione dell'indiretto libero ai numerosi innesti saggistici e soprattutto dialogici. (...) Il viaggio di Rovelli è un'irruzione nello stato di clandestinità, nel profondo del recinto di diritto che annulla le persone e le rende disponibili alla soggezione. (...) È una storia dell'ombra quella che Rovelli tenta, e spesso proprio con le ombre si svolgono i dialoghi più lancinanti, con i morti di quel che un tempo si definiva esercito industriale di riserva, concetto ora incarnatosi più addentro, più spietatamente, nella vita dei migranti. (...) È la schiavitù normale che parla, quella di centinaia di migliaia di unità produttive, cruciali per amministrare i nostri affetti, nel caso delle badanti, per muovere mille rotismi della nostra economia, per colmare le tavole di cipolle di Tropea, vino di Cirò, arance rosse di Sicilia, di carciofi di Paestum, pomodori di San Marzano, persone che insieme a molti italiani precipitano nel carnaio della morte sul lavoro, in fabbrica, nelle piccole aziende, durante la realizzazione dei bibelot delle grandi opere pubbliche.»

Premi e riconoscimentiModifica

Il libro ha ricevuto nel 2010 il premio Città delle rose di Roseto degli Abruzzi (tematiche giovanili) e il premio della giuria dei lettori al premio Biella Letteratura e Industria.

EdizioniModifica

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura