Apri il menu principale

Il Servizio di igiene degli alimenti e della nutrizione è uno dei quattro servizi del dipartimento di prevenzione, ha come compito fondamentale la tutela della salute della popolazione per gli aspetti legati all'alimentazione.


Indice

IntroduzioneModifica

Il decreto ministeriale 16 ottobre 1998, n. 185, ha istituito il Servizio di igiene degli alimenti e della nutrizione (SIAN), nell'ambito del dipartimento di prevenzione delle aziende sanitarie locali. Il Servizio di igiene degli alimenti e della nutrizione è una struttura complessa del Dipartimento di prevenzione che si articola in due unità operative: igiene degli alimenti e delle bevande ed igiene della nutrizione. Il Servizio di igiene degli alimenti e della nutrizione (SIAN), è, ai sensi dell'art. 2 del decreto legislativo) 193/2007, uno delle autorità competenti in materia di igiene e sicurezza alimentare.

Igiene degli alimenti e delle bevandeModifica

Il settore si occupa principalmente di:

  • controllo ufficiale dei prodotti alimentari;
  • controllo ufficiale dei requisiti minimi strutturali dei laboratori ed esercizi che producono, somministrano, confezionano e vendono prodotti alimentari e bevande;
  • controllo della ristorazione collettiva (mense);
  • tutela delle acque destinate al consumo umano;
  • controllo e vigilanza nella commercializzazione e nell'utilizzo dei prodotti fitosanitari;
  • sorveglianza e relative indagini in occasione di casi sospetti ed accertati di infezioni, intossicazioni e tossinfezioni alimentari;
  • gestione sistemi di allerta alimentari;
  • consulenza e verifica di commestibilità dei funghi, prevenzione delle intossicazioni da funghi;
  • rilascio di parere tecnici;
  • registrazione e aggiornamento registrazione attività delle imprese alimentari

Igiene della nutrizioneModifica

Il settore si occupa principalmente di:

  • sorveglianza nutrizionale con interventi volti all'educazione alimentare e prevenzione nutrizionale dell'obesità e delle disfunzioni di carattere alimentare nei soggetti a rischio;
  • collaborazione nella redazione del menù nella ristorazione colletiva;
  • dietetica preventiva e promozione degli stili di diete corrette ed equilibrate;
  • attività di formazione, informazione ed educazione alimentare

Legislazione di riferimentoModifica

  • Legge 23 dicembre 1978, n. 833 (Istituzione del servizio sanitario nazionale)
  • D.Lgs. 30 dicembre 1992, n. 502 (Riordino della disciplina in materia sanitaria)
  • D.Lgs. 7 dicembre 1993, n.517
  • Decreto ministeriale 16 ottobre 1998, n. 185
  • Reg. CE 178/2002
  • Reg. CE 852-853-854/2004
  • Reg. CE 882/2004
  • D. Lgs. 6 novembre 2007, n. 193 (Attuazione della direttiva 2004/41/CE relativa ai controlli in materia di sicurezza alimentare e applicazione dei regolamenti comunitari nel medesimo settore)

Voci correlateModifica

  Portale Lavoro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lavoro