Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la nobile famiglia Sessi, vedi Da Sesso.
Sessi
Torrente sessi a caprie.jpg
StatoItalia Italia
Lunghezza9,8 km[1]
Portata media0,76 m³/s[2]
Bacino idrografico26,2 km²[2]
Altitudine sorgente2 084 m s.l.m.
NasceTomba di Matolda, massiccio del Civrari Italia
AffluentiRio Tomba, Rio Garnero, Rio Freddo
SfociaDora Riparia presso Caprie Italia
45°06′37″N 7°19′50″E / 45.110278°N 7.330556°E45.110278; 7.330556Coordinate: 45°06′37″N 7°19′50″E / 45.110278°N 7.330556°E45.110278; 7.330556
Mappa del fiume

Il Sessi è un torrente che percorre (dandovi il nome) la valle omonima, ed è affluente di sinistra della Dora Riparia. Il suo corso si svolge interamente in provincia di Torino, e idrograficamente fa parte del bacino del Po.

Corso del torrenteModifica

Nasce presso il "panettone" detto Tomba di Matolda (sede di antiche leggende su un tesoro longobardo), a 2.081 metri di quota, nel massiccio del Monte Civrari e lungo la strada che porta al Colle del Colombardo[3]. Nel primo tratto non si chiama ancora Sessi, ma Rio della Tomba, per l'appunto; è quando, poco oltre, raccoglie le acque del Rio Garnero[4], sempre proveniente dal Civrari, che si può parlare di torrente Sessi.

L'unico ulteriore contributo significativo alla portata del corso d'acqua è quello del Rio Freddo, sulla sua destra orografica. Altri affluenti sono infine il Rio di Pera Bruna, il Rio di Pietra Bianca, il Rio del Salto del Bue e il Rio Giën[5].

L'andamento, in direzione Nord-Sud, bagna i territori delle frazioni di Pratobotrile, Lajetto, Celle, Coindo, Sigliodo e via via delle altre frazioni che si susseguono; mai direttamente gli abitati, che sorgono ad una certa distanza dal greto a causa della forte pendenza che questo determina su entrambi i lati della valle. Fino ad alcuni decenni addietro, prese d'acque permettevano di irrigare i coltivi dei vari borghi, tramite canali realizzati all'uopo[6].

 
L'orrido di Caprie.

Il corso del Sessi si caratterizza per la varietà di "forme" che ha realizzato nel suo letto, ricco di cascate, vasche, salti e infine di un vero canyon, la falesia di Caprie[7]. Poche centinaia di metri dopo aver attraversato il comune, la sua breve vita come torrente di fondovalle finisce nella confluenza con la Dora Riparia.

StoriaModifica

L'origine del nome è incerta: le ipotesi vanno dal personale gentilizio "Sessius" ad un'idronimia precedente quale "Sessis"[8].

Nei pressi della confluenza nella Dora avvennero gli scontri culminati con la Battaglia delle Chiuse fra Carlo Magno e il re longobardo, Desiderio. Fra gli sconfitti in fuga, su per la Val Sessi nel tentativo di ricongiungersi con i connazionali in Val di Viù, anche la regina Matolda, che trovò la morte presso il suddetto colle[9], quasi in corrispondenza della sorgente del torrente. Le voci sul presunto "tesoro" con lei sepolto sembrano aver trovato, in tempi attuali, alcune parziali conferme[10]

La storia del Sessi è per il resto legata al secolare fiorire, e recente spopolamento, della montagna italiana; le numerose bealère che irrigavano i campi coltivati sono una delle poche testimonianze oggi visibili dell'importanza vitale rivestita per lungo tempo dal torrente per una vasta popolazione contadina[4] Gli ultimi eventi ad aver incrociato la grande storia, sulle sponde del Sessi, sono quelli legati alla Resistenza[11]

Fauna itticaModifica

Il Sessi è uno degli ormai rari corsi d'acqua italiani dove viva il Gambero di fiume[12], specie in via d'estinzione e pertanto protetta.

UtilizziModifica

Anticamente, nel bacino del Sessi furono impiantate diverse miniere (anche d'oro)[13]; oggi il greto del torrente regala ai mineralisti giacimenti di zoisite e di granato, in parte destinati a fondi per la ricerca[14].

Le acque del Sessi sono sfruttate per l'ottenimento di energia idroelettrica, grazie ad una centrale installata non lontano dall'abitato di Lajetto[15], mentre è allo studio la realizzazione di una seconda centrale posta più a valle[16].

Il torrente conosce una varietà di utilizzi a fini turistici, prestandosi infatti - dove presenta ampie vasche - al nuoto[17] e ad attività di canyoning[18]

Territori comunali interessatiModifica

NoteModifica

  1. ^ AA.VV., Elaborato I.c/5 (PDF), in Piano di Tutela delle Acque - Revisione del 1º luglio 2004; Caratterizzazione bacini idrografici, Regione Piemonte, 1-7-2004. URL consultato il 4 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 25 febbraio 2012).
  2. ^ a b Caratterizzazione bacini idrografici (elab.I.c/7) - Allegato tecnico al Piano di Tutela delle Acque, Regione Piemonte, rev. del 1º luglio 2004 (on-line in formato .pdf su [1] Archiviato il 3 marzo 2016 in Internet Archive.)
  3. ^ Il Territorio di Condove - Le Vette e gli Orizzonti Montani. Comune di Condove
  4. ^ a b Mauro Charrière e Giorgio Jannon, Collombardo. 300 anni di storia e vita di un Santuario e della Valle del Sessi, Grugliasco, Edizioni Arti Grafiche San Rocco, 2005.
  5. ^ I piloni della regione di Lajetto[collegamento interrotto], Lajetto.it
  6. ^ Progetto di ripristino della bealera irrigua Lajetto, Provincia di Torino
  7. ^ Torrente Sessi - Orrido di Caprie Archiviato il 19 giugno 2012 in Internet Archive., Associazione Italiana Canyoning
  8. ^ La romanizzazione nel bacino idrografico padano attraverso l'odierna idronimia Archiviato il 12 luglio 2013 in Internet Archive., Università degli Studi di Milano
  9. ^ Il Colombardo, angolo di fuga, I Quaderni dell'Alpitrek
  10. ^ La "pista d'oro" sulle montagne, in Stampa Sera, Torino, 16 novembre 1974, p. 5.
  11. ^ La 17ª Brigata Garibaldi "Felice Cima" - Storia di una formazione partigiana Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive., Università degli Studi di Torino
  12. ^ Regolamento delle attività sportive e ricreative nel torrente Sessi Archiviato l'8 agosto 2013 in Internet Archive., Itinerarivalsusa.com
  13. ^ Condove - Caratteristiche del territorio comunale, Comuni Italiani.it
  14. ^ Il passato remoto della Valle di Susa[collegamento interrotto], I Meridiani
  15. ^ Derivazione d'acqua dal torrente Sessi ad uso irriguo ed energetico, Provincia di Torino
  16. ^ "Torrente Sessi (Condove-Caprie): realizzazione nuova centrale idroelettrica ed analisi di impatto ambientale"[collegamento interrotto], Pdl Provincia Torino
  17. ^ Amica acqua - Programma provinciale INFEA 2006[collegamento interrotto], Regione Piemonte
  18. ^ Canyoning sul Torrente Sessi Archiviato il 6 marzo 2016 in Internet Archive., in Valsusa.it

Altri progettiModifica

  Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Piemonte