Sincope (linguistica)

eliminazione di una lettera o di una sillaba all'interno di una parola

La sìncope è un fenomeno di fonetica storica che consiste nell'eliminazione di uno o più fonemi all'interno della parola:

  • calidus (lat.) → caldo;
  • verecundia (lat.) → vergogna;
  • vetulus (lat.) → (*veclus) → vecchio;
  • fabula (lat.) → fable (fr.) → fiaba;
  • parabolare (lat.) → parler (fr.) → parlare;
  • domina (lat.) → donna.

Può anche essere una figura retorica che dà luogo a forme poetiche:

  • operaopra (it. ant./poet.);
  • spiritospirto (it. ant./poet.);

Il contrario della sincope è l'epentesi.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 38868 · GND (DE4261748-0
  Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Linguistica